100 anni di evoluzione nei cani

Come al solito la mente diabolica dell’uomo ne combina sempre qualcuna e purtroppo non tutte le volte per perseguire motivazioni positive. Se parliamo per esempio delle razze di cane, l’uomo ha sia inventato di sana pianta delle razze nuove a suo piacimento, sia modificato alcune già esistenti e tutto questo o per correggere difetti fisici o solo per raggiungere canoni estetici che sovente hanno peggiorato la vita stessa di certe razze. Sembra addirittura che le razze di cane inventate dall’uomo siano 167.

Il blog Science and Dogs ha provato a confrontare le foto di oggi con quelle apparse 100 anni fa nel libro “Dogs of all nations” (1915). L’accostamento delle foto dimostra come gli incroci e la selezione ha plasmato e trasformato alcune razze in modo davvero evidente.

Boxer

Uno dei risultati peggiori è stato quello ottenuto modificando il boxer, che negli anni si è visto rimpicciolire sempre di più il muso affrontando di conseguenza  parecchi problemi di salute.

cani-100-anni-evoluzione
Come è cambiato il boxer

Bull Terrier

Il Bull Terrier è la razza che ha forse subito la trasformazione più evidente: nato in Gran Bretagna e utilizzato per i combattimenti con i tori, all’inizio era più slanicato e il suo muso sicuramente più “naturale”.

cani-100-anni-evoluzione
Bull Terrieri ieri e oggi

Bassotto

Il bassotto nel corso del tempo è diventato sempre più lungo e le sue zampine si sono accorciate tantissimo…di più non sarebbe possibile. E’ più bello? Certamente ha più problemi dato che con questa conformazione è soggetto a ernia del disco fin dalla tenera età.

cani-100-anni-evoluzione
Le trasformazione dei bassotti

L’uomo ha trasformato alcune razze solo per motivi estetici

Sono davvero rari i casi in cui l’intervento dell’uomo sulle razze canine è stato a scopi correttivi in senso positivo. Tranne quindi pochissime eccezioni la manipolazione è avvenuta solo per motivi estetici…proprio come per queste razze.

San Bernardo

Il San Bernardo che pare risalire da grossi mastini che le legioni romane lasciavano a guardia delle truppe e che dal 1660 è diventato a tutti gli effetti il cane da soccorso, oggi è molto più grande del passato. Più possente, con il muso più corto, anche lui si è visto cambiare di molto i suoi connotati.

cani-100-anni-evoluzione
L’evoluzione del San Bernardo

Il Dobermann

Con buona probabilità se vi facessero vedere una foto di un Dobermann di tanti anni fa non sapreste riconoscerlo. Il dobermann era un cane da utilizzare in guerra, doveva mettere paura e doveva essere molto possente…i cambiamenti estetici sono impressionanti e continuano ancora oggi con il taglio delle orecchie e della coda per quanto questo sia vietato in molti paesi.

cani-100-anni-evoluzione
I cambiamenti del Dobermann

Bulldog inglese

Parliamo del Bulldog inglese? Questo povero cane è stato modificato solo per appagare l’occhio umano: più basso, con il muso più corto e molto ma molto più robusto e possente. Risultato? Un cane che si affatica facilmente e che ha parecchia difficoltà a respirare.

cani-100-anni-evoluzione
Le modifiche del Bulldog

di Cristina Saglietti