Abbandonato alla stazione di servizio, Negao oggi è un cane speciale

Negao è il nome di un cucciolotto divenuto un impiegato molto ma molto particolare. La sua storia, come avrete modo di leggere, è davvero unica! Sabrina Planner è una giovane donna brasiliana, da poco diventata direttrice di una stazione di servizio. Ma sul posto di lavoro non è mai sola. Da quelle parti gironzola sempre un cane randagio.

Era stato abbandonato, troppo educato e socievole per essere cresciuto per strada. Era denutrito e si guardava continuamente intorno, come per cercare il suo amato punto di riferimento, inconsapevole del fatto che non sarebbe mai tornato a prenderlo. Sabrina allora, intenerita dalla ripetuta scena, ha scelto di prendersi cura di lui. Per diversi giorni lo ha nutrito e ha cercato di conquistare la sua fiducia, poi, dopo averlo convinto a salire in auto, lo ha portato dal veterinario per i vaccini e le cure necessarie ma anche per vedere se fosse dotato di microchip.

Ma quel cucciolo sembrava non appartenere a nessuno e più passavano i giorni, più i due amici instauravano un legame speciale. Oggi fa parte dello staff, ha un guinzaglio e tanto di cartellino al collo, Negao ha ottenuto un posto alla stazione di servizio. Un lavoro che il cucciolone ha preso molto a cuore e sul serio!

Sabrina pensava che per Negao sarebbe stato difficile adattarsi all’ambiente di lavoro. Invece, il cucciolo, contro ogni probabilità, si è abituato alla perfezione. “E’ un lavoratore eccellente, affronta ogni giornata lavorativa con il sorriso”, ha raccontato la ragazza.

I clienti della pompa di benzina lo amano. Alcuni vanno a fare rifornimento lì, solo per Negao, per poterlo coccolare! Oramai il pelosetto è diventato una sorta di mascotte! Inoltre, la stazione di servizio è aperta 24 ore su 24, quindi c’è sempre qualcuno con lui. Dopo questa esperienza, Negao è diventato il simbolo di un’associazione che sostiene il diritto dei lavoratori ad essere accompagnati dai propri cani. La presenza di Negao incoraggia le persone a mostrare maggiore rispetto nei confronti degli animali. Sabrina crede che tutti dovrebbero condividere il proprio lavoro con gli amici a quattro zampe. Non sarebbe bellissimo? Sicuramente il lavoro sarebbe più gratificante…

A voi non piacerebbe? Certo, non c’è niente di più bello dell’essere accolti calorosamente, a casa, dopo una giornata lavorativa stressante, dal nostro compagno a quattro zampe. Ma se potreste portarlo con voi?