Ad un passo dalla black list, troppo vecchio per essere amato

Ormai, vi abbiamo messo più volte al corrente dell’esistenza, in molte parti del mondo, della maledetta black list. Si tratta di una lista nera su cui finiscono tutti i cani, che si trovano nei canili, che non vengono adottati. Solitamente sono cani vecchi, malati, considerati brutti, con qualche disabilità.  Per combattere il sovrappopolamento, vengono accolti nei rifugi e se entro un tempo stabilito, non vengono adottati, vengono soppressi, per fare spazio ad altri cani.  La famosa eutanasia…

Bear, il soggetto nelle foto, era un dolce cagnolino, che, però, aveva sedici anni ed ogni volta che qualcuno andava al rifugio per adottare un animale, non lo degnavano nemmeno di uno sguardo. Era troppo anziano e, quindi, rispetto ad un cagnolino giovane, era più impegnativo. Sembrava proprio che la sua vita fosse destinata a finire dietro le sbarre di una gabbia.

Nessuno merita di morire così, senza ne amore, ne una casa calda dove poter stare. Un giorno però, una dolce signora è passata in quel canile e non ha potuto fare a meno di notare i suoi occhi tristi, sapeva già che nessuno l’avrebbe mai adottato

I cuccioli, amano correre, giocare e leccare gli umani, ma Bear non poteva farlo, non ce la faceva, era troppo vecchio e non si sapeva ancora per quanto tempo sarebbe durata la sua vita. Ma la dolce signora, aveva molto tempo da dedicare a lui e ciò che desiderava, era solo offrirgli una morte dignitosa.

L’ha portato a casa se e non si è mai pentita un solo giorno. Finalmente ha avuto il rispetto e l’amore che meritava, la famiglia non vuole altro che lui sia felice nei suoi ultimi anni di vita. Bear non può fare altro che ringraziarli per l’amore che gli donano ogni giorno! Eccolo qui oggi:

Ricordatevi che un cane anziano può darvi molto più amore di un cucciolo! Un cane anziano, è un cane saggio!

di Lisa