Ancora i ragazzi di Animal Equality ci portano le realtà nascoste

Ci sono voluti mesi perché si riuscisse a concludere la raccolta delle immagini fotografiche e dei video che dimostrano la breve e dolorosa vita degli agnelli. Dove l’uomo è regista e attore. Siamo abituati a vedere nei prati mamme e piccoli a brucare in piena campagna, sempre a contatto con la natura, sembra che questo sia l’unico volto della pastorizia e dell’industria ovina.

Sembra un volto apparentemente rispettoso e umano, invece, gli animali malati, quelli che sembrano sani e quelli morti vengono lasciati tutti insieme nello stesso recinto. La squadra investigativa dell’Animal Equality ha raccolto, sotto copertura, le immagini shock che vedrete in questo video. Gli agnellini vengono tolti alle mamme o al momento del parto, oppure entro 20 giorni, per poter essere macellati e mangiati ancora piccoli e venduti a prezzo maggiore. Nel momento della pesatura illegale, vengono agganciati e legati a fascio per le zampe, procedura estremamente dolorosa che si evince dal pianto dei piccoli.

Piangono mentre vengono  messi in gelida attesa della morte, i vivi vedono quelli prima di loro che vengono uccisi…uno dopo l’altro con il terrore negli occhi. I loro sguardi e loro urla lasciano il segno dell’assurdità di ciò che sta per accadere e il perché è ancora più devastante.

“Guardando questo filmato ho avuto la netta sensazione dia assistere a un girone dantesco, un inferno che purtroppo abbiamo costruiti noi umani, un atelier di mostruosità di cui noi siamo produttori, registi e protagonisti!” Le parole del medico veterinario a cui sono state sottoposte le immagini…

La fine è vicina, vengono presi in braccio come qualsiasi altro cucciolo d’altronde, avvicinati alle pinze che cingeranno le loro piccole testoline e una scossa li stordirà, finirà il loro pianto ma continueranno a muoversi anche dopo che il coltello avrà tagliato le loro piccole gole…. Questi volti e questi sguardi, possono ricordarci che cambiare il loro destino è possibile e dipende da ognuno di noi. Tu puoi fare la scelta per loro!