Aveva 18 colpi in tutto il corpo

Lei è D’Yaria, una cucciola di giaguaro con cui la vita non è stata molto facile. A soli 11 mesi di vita si è ritrovata orfana e ad un passo dalla morte a causa di criminali senza scrupoli. E’ stata trovata da alcuni escursionisti in una giungla ecuadoriana. La piccola era completamente sanguinante e sembrava non riuscirsi a muovere.

I suoi soccorritori l’hanno portata in una clinica veterinaria di Quito. In seguito a delle radiografie i medici hanno scoperto che era stata colpita da ben 18 pallottole. Alcune le avevano compromesso la spina dorsale, paralizzandola. E questo significa che se nessuno l’avesse trovata oltre al dolore sarebbe morta anche di fame.

L’idea è che, come spesso accade, gli agricoltori locali abbiano sparato contro lei e la sua mamma, che non ce l’ha fatta. Così la piccola era praticamente agonizzante quando quegli uomini l’hanno vista.

Attualmente si trova ancora ricoverata nella clinica veterinaria. Ha subito degli interventi che hanno rimosso tutte le pallottole e ha già dato i primi segni di ripresa. I veterinari fanno sapere che già dopo un mese D’Yaria era in grado di camminare e di mangiare da sola.

Gli addetti e tutto il personale stanno cercando di farla sentire amata e protetta. Oltre alle cure mediche D’Yaria sta ricevendo delle terapie che la aiutino a guarire le ferite lasciate nella sua anima da quell’orribile accaduto. Guardate la sua incredibile trasformazione:

Abbiamo voluto parlare della storia di D’Yaria per sensibilizzare il controllo su queste specie bellissime. Purtroppo spesso sono vittime di azioni criminali e noi non possiamo rimanerne indifferenti. Vogliamo giustizia!