Cabezoncito è stato trovato abbandonato in una stazione metropolitana

Cabezncito è un cagnolino randagio peruviano: di questa creatura gira una sola foto risalente a prima di essere salvato…ma vale molto. In tale foto è legato con delle cinghie ad un contrappeso nella stazione della metropolitana di Lima. Le cinghie sono strette attorno al suo corpo e il cane sembra incapace di muoversi… così resta accucciato con la sua testolina abbassata.

Sara Moran, fondatrice del rifugio Milagros Perrunos che si occupa di cani disabili in Perù, ha preso subito a cuore la vicenda: la sua ipotesi è che il precedente proprietario di Cabezoncito lo ha abbandonato dopo che il piccolo si era ferito alle zampe posteriori. Quando dei ragazzi hanno trovato Cabezoncito 4 anni fa, lo hanno subito liberato dalle cinghie e gli hanno dato da mangiare, pensando che il cane sarebbe stato bene in questo modo.

Tuttavia, due settimane dopo, tornando sul posto videro che il cane era stato di nuovo legato nello stesso posto. Centinaia di persone dovevano essere passate da lì, senza però fermarsi ed interessarsi. A quel punto, Cabezoncito stava davvero male e i ragazzi si rifiutarono di lasciarlo lì, così lo portarono a casa di Sara, la quale a sua volta lo portò immediatamente dal veterinario.

Le notizie non furono buone: soffriva di insufficienza renale ed era gravemente ferito, inoltre non riusciva a camminare e aveva problemi ai genitali. Il veterinario non era sicuro che Cabezoncito sarebbe sopravvissuto e in molti avevano suggerito di sopprimerlo…ma Sara si rifiutò di arrendersi.

Pagò costosi interventi per ristabilire la salute del cane di cui si era innamorata e, una volta che il cane si riprese, gli comprò una specie di sedia a rotelle con cui poteva correre come un cane normale, oltre a pannolini e cibi apposta per i problemi renali. Ora Cabezoncito è un cane sano, felice e… ha anche partecipato ad una maratona!