Cane randagio salva la donna in vacanza, lei torna in Grecia e lo adotta

Fare una vacanza in un paese straniero può essere un’avventura incredibile, ma per Georgia Bradley, studentessa di 25 anni alla Plymouth Univerdity di Londra, il viaggio in Grecia non è andato proprio come inizialmente aveva previsto. Georgia era in vacanza con il suo fidanzato a Creta, ad un certo punto ha deciso di fare una passeggiata da sola su una spiaggetta isolata è qui che due uomini sconosciuti si sono avvicinati a lei con l’intento di intraprendere una conversazione, la ragazza era un po’ spaventata, non sapeva cosa fare, se le cose fossero peggiorate si sarebbe messa davvero male per lei… nessuno la poteva aiutare!

“Hanno insistito perché andassi a bere qualcosa insieme a loro, io chiaramente ho rifiutato e uno di loro mi ha afferrato per il braccio, ero nel panico, ho davvero temuto per la mia incolumità!”, racconta Georgia. Ma all’improvviso, da lontano, la ragazza sentì abbaiare ripetutamente, era una cagnolina che stava correndo in sua difesa e cercava allo stesso tempo di allontanare gli uomini… “Quella cucciola mi ha salvato, deve aver capito che qualcosa non andava… quando sono tornata a casa, solo grazie a lei, mi ha seguito, abbiamo avuto un legame immediato”.

Quella cucciolotta aveva il pelo nero, una macchietta bianca sul petto e occhi profondi, splendidi; Georgia ha deciso di chiamarla Pepe e alla fine della vacanza purtroppo si sono dovuti salutare: “Quando siamo partiti per andare all’aeroporto abbiamo guardato indietro e Pepe correva dietro la macchina. E’ stato veramente straziante!”, si sfoga così Georgia. La ragazza tornata a Londra non riusciva a smettere di pensare alla cucciola che l’aveva salvata infatti, dopo due settimane, è volata di nuovo a Creta, decisa a ritrovare quella randagia: “E’ stato difficilissimo rintracciarla ma quando abbiamo visto Pepe sulla spiaggia il mio cuore si è gonfiato di amore, è stata la sensazione più bella della mia vita”, racconta la ragazza.

La procedura per adottare Pepe è stata molto complicata anche perché la cucciola era un randagia e non aveva alcun documento; dopo tutte le pratiche finalmente a Pepe è stato rilasciato il passaporto ufficiale, l’animaletto però è dovuto restare per 21 giorni in quarantena in un canile greco. Al ritorno a Londra un’ulteriore sorpresa… Pepe era incinta, aspettava dei cuccioli! Una settimana dopo che Pepe ha messo le sue zampette sul territorio inglese ha dato alla luce sei bellissimi cagnolini!

Facendo un rapido calcolo ci sono volute cinque settimane di viaggi e 6000 miglia di volo, avanti e indietro tra Grecia e Regno Unito, per riuscire a portare Pepe a casa: “E’ stato un viaggio da pazzi, ma io sono al settimo cielo e Pepe è a casa sua!”. 

La maggior parte dei turisti, in genere, porta a casa un souvenir, Georgia invece, da questo viaggio indimenticabile, ha guadagnato tantissimo, una nuova migliore amica e tanti cuccioli da accudire, Pepe è davvero una continua sorpresa, è il cane migliore del mondo!!!

Condividete questa storia se anche a voi ha lasciato un’impronta sul cuore!