Cathleen ha fatto 32 km per tornare dalla sua famiglia

Questa è una di quelle storie che ti prendono il cuore, te lo strappano dal petto, te lo riducono a brandelli e poi te lo gettano nel fango. In questo caso non è una storia di maltrattamenti ma è ugualmente dolorosa e triste. La protagonista è Cathleen, una cagnolina che ha avuto la sfortuna di perdere i suoi umani… Purtroppo per lei, la famiglia che l’aveva adottata ha dovuto rinunciare a lei e la piccola non riusciva a rassegnarsi…

I proprietari di Cathleen l’hanno regalata a un’altra famiglia perché dovevano trasferirsi per lavoro e dove andavano i cani non erano benvenuti. La nuova famiglia l’ha accolta bene… Non sappiamo se questa motivazione può bastare per abbandonare un membro della famiglia ma non conoscendo bene la situazione non ci permettiamo di giudicare. Ovviamente ci dispiace che, dovendo scegliere tra una casa e un cane la famiglia abbia scelto la casa ma pensiamo che in tutto questo a perdere sono stati loro. Ma a Cathleen mancava tanto la sua famiglia. A lei non importava che loro l’avevano in qualche modo tradita… e ha deciso di partire da Prague (dove viveva il suo nuovo proprietario in una casa senza recinzioni, però) per andare a Seminole, Oklahoma. 32 km a piedi per raggiungere quelli che lei amava disperatamente. Tutto è accaduto a fine dicembre, prima delle feste natalizie e le temperature in quel periodo si aggiravano sui 4 gradi Celsius. Ma la cagnolina non si è scoraggiata. Purtroppo, però, loro non l’hanno potuta (o voluta) riprendere con loro e Cathleen, la cagnolina di 6 anni è finita in un rifugio della Seminole Humane Society. I volontari del rifugio hanno postato la sua storia sulla loro pagina Facebook, sperando così di trovarle una nuova famiglia.

Adesso Cathleen è disponibile per una nuova adozione ma il suo nuovo proprietario dovrà avere una casa con un cortile recintato,

altrimenti Cathleen cercherà di scappare di nuovo.

I volontari dicono che, dopo aver postato la sua storia, la piccola ha ricevuto tantissime richieste di adozione e adesso stanno valutando a chi affidarla.

Noi le auguriamo una buona vita…

di Redazione 1