“C’è una pietra che si muove!” Già da “pietra”avevamo intuito il problema, ma non avremmo mai immaginato di

“Una grande pietra, questo sembrava. Figuriamoci se qualcuno entrava in quel rottame, la paura di morire era troppa! Chissà cosa mai poteva accadere, ma vaglielo a spiegare alla gente! La telefonata avvertiva di una pietra che si muoveva dentro un autobus abbandonato e, sono sincero, già da quello avevo capito di cosa si trattava! Siamo andati sul posto, ci indicavano il luogo del mistero e quando ci siamo affacciati la pena e la disperazione hanno preso il sopravvento!

Abbiamo preso una coperta, non volevamo che nessuno vedesse mentre la portavamo via, troppa stupidità non merita neanche argomento di dialogo..

La pietra era una cagnolina che, infestata di rogna e trascurata da tutti era ridotta a croste, strati sopra strati…La piccola rimane immobile, si fa fare tutto, non reclama mai!

Il bagno disinfettante e emolliente la rinfresca e ne trae finalmente piacere da quelle spugne che la massaggiano..Il video riprende il triste momento del ritrovamento e le cure ma vi garantisco che vedere il finale non ha prezzo. Non voglio neanche anticipare nulla, voglio solo dirvi che Asia, così si chiama, con solo sei settimane di cura ha ottenuto questo risultato e che dovete sapere che il cane malato di rogna si cura con un bagnetto e una pasticca al mese del costo di circa 15 euro ciascuno.

Quindi quando vedete “una pietra con la coda” che si muove non giratevi dall’altra parte, mettetevi una mano in tasca e aiutate un povero disgraziato che non ha chiesto ne di venire al mondo ne tanto meno di essere abbandonato!” Il video è bellissimo!