Ciò che contiene lo stomaco di questo piccino è orribile, giudicate voi

Capretti e agnellini ne contengono un quantitativo elevato. A loro serve per digerire il latte materno. Funziona così: l’allevatore prende il piccolo nato da pochi giorni, lo toglie dalla madre per 2 giorni interi, lui piange dalla fame da una parte, la mamma piange dall’altra.

Poi si prende il piccolo e si riporta dalla madre, lui affamatissimo si ingozza di latte e immediatamente l’allevatore lo riprende a stomaco bello pieno e lo macella. Tolto lo stomaco per intero, viene chiuso alle due estremità e appeso, il latte ingerito con l’alta quantità di caglio ne farà una prelibatezza per il palato!

 

Questo è il succulento formaggio di abomaso, pregiato e richiesto ma, cosa che non sapevamo neanche noi, è da qui che si ricava il caglio.

Si avete capito bene, il caglio, quell’ingrediente naturale che tanto si sente nominare, questo di origine animale è l’unico ammesso per prodotti DOP. Si potrebbe ricavare anche dai fichi e dai carciofi selvatici ma a noi umani non piacciono queste cose. Si prediligono i prodotti di una certa nomea, tanto chi vuoi che vada ad indagare fino a fondo su ciò che si nasconde dietro una pietanza dall’apparenza salutare. Che vengano uccisi da neonati per una cosa così orrida è vomitevole.

Siamo convinti di avere più diritti di altri esseri viventi. Forse è il caso di dire basta a questi scempi di vita, questi piccoli indifesi vengono al mondo per soddisfare cosa? Non esigenze di sicuro…

Condividete affinché tutti sappiano cosa si cela dietro questa cosa, non ignoriamo la sofferenza che si potrebbe evitare con tanto poco.