Da quel momento i due cuccioli non hanno mai smesso di abbracciarsi.

Due cagnolini randagi sono stati trovati abbandonati sul ciglio della strada, sporchi, in pessime condizioni e denutriti. Un’associazione di volontari del Vietnam ha preso i cuccioli, li ha curati e gli ha dato da mangiare; quando i due animaletti sono tornati in forma  sono stati adottati da alcune suore buddiste nella città di Ho Chi Minh,Vietnam, e da quel momento i due cuccioli non hanno mai smesso di abbracciarsi. Nonostante il più grandicello sia ancora molto piccolo e debole, anche solo per pensare a se stesso, il cucciolo continua a tenere stretto il suo amichetto a quattro zampe, in segno di protezione.

Viene spontaneo chiedersi che cosa abbiano passato questi due cagnolini prima di raggiungere il convento, la “Pagoda”, e cosa li abbia resi così spaventati e vulnerabili. Per fortuna adesso sono in buone mani, si stanno abituando alla loro nuova casa, agli orari delle monache, alle loro abitudini, pensate stanno addirittura cercando di imparare alcune tecniche di meditazione!!

Osservate la posizione Zen!

I due cagnolini sono inseparabili, dormono nella stessa cuccia, mangiano insieme, nessuno riesce a dividerli. La brutta esperienza che hanno avuto li ha uniti, tra loro si è instaurato un legame fortissimo, l’uno protegge l’altro, non si separano mai. Sono la mascotte della Pagoda, le monache li trattano come due figli, sono lo spirito del convento!

Questa storia ci insegna che anche se la vita è durissima, con tutte le esperienze negative che porta con sé, è tutto più facile se si affronta con un amico al proprio fianco, magari un compagno a quattro zampe! Condividete!