Dopo una telefonata, mi sono precipitata sul posto… quella scena non la dimenticherò mai

“Mi chiamo Sarah Varani e sono una volontaria di Sacramento Society for the Prevention of Cruelty to Animals. Un giorno mentre ero a lavoro, mi è arrivata una chiamata in cui affermavano di aver visto dietro ad un cassonetto della spazzatura, di un McDonald’s in California, una cagnolina abbandonata, con vicino un altro cane.

Mi sono recata subito li e quando l’ho vista il mio cuore si è fatto in mille pezzi, non riuscivo a credere che una cagnolina così piccola avesse avuto una vita così amara. Aveva due mesi e mezzo e pesava meno di tre chili, era li appoggiata, credo vicino al suo fratellino morto. Era completamente senza pelo.

Quando l’ho portata in clinica abbiamo capito che soffriva di rogna e che non si sa per quale miracolo fosse viva, perché passare la notte li, sola, con le temperature che in questo periodo arrivano a meno dieci, non credo sarebbe sopravvissuta ancora per molto. Infatti, il suo fratellino non ce l’ha fatta ed è morto li, vicino a lei, che era rimasta lì a vegliare su di lui…

La vita per Poptart, così abbiamo deciso di chiamarla, non è stata molte facile da subito, ma noi da quando l’abbiamo portata nel nostro rifugio, abbiamo fatto di tutto per farla sentire a suo agio e per farle fare amicizia con gli altri nostri amici a quattro zampe. Inizialmente era molto diffidente anche con noi, ma alla fine abbiamo scoperto che in realtà  è molto dolce e giocherellona con tutti.

Ora siamo in attesa che guarisca definitivamente, cioè quando le ricrescerà tutto il pelo, per poi farla adottare, anche se per noi separarci da lei sarà molto difficile, sono già tre mesi che è qui da noi e l’amiamo già come se fosse una parte del gruppo, anche se si è integrata da sola, molto bene.”

Il racconto di un angelo, che ogni giorno lotta per salvare dei poveri cagnolini abbandonati. Li raccoglie, li cura, gli insegna l’amore e poi dona loro una seconda possibilità di essere felici!

di Lisa