E’ morto il gatto che aveva fatto 140 km per tornare a casa

Una storia purtroppo triste: Ogghy era un gatto che si era perso due anni fa. Finalmente, quando ormai tutti lo davano per morto, proprio in questi giorni era riuscito a ritornare a casa sua a Firenze, percorrendo ben 140 chilometri. Solo che il suo corpo non ce l’ha fatta: Ogghy è morto, il suo fisico, troppo provato dal viaggio e dalle difficoltà sostenute, non ha retto. Ogghy era sparito nel 2015 durante una vacanza in Maremma con la sua proprietaria, Bella Pezzoli, residente a Scandicci.

Il gatto Ogghy
Il gatto Ogghy

All’epoca della scomparsa a nulla erano valsi gli appelli e le ricerche, di Ogghy non si era più saputo nulla. Almeno fino adesso, quando Ogghy si è presentato inaspettatamente sulla porta di casa, miagolando per farsi aprire. Una volta rientrato a casa Ogghy si è subito diretto verso la sua lettiera e la sua ciotola, salvo poi andare a riposarsi sul suo divano preferito.

Purtroppo la gioia della proprietaria è durata poco: il fisico di Ogghy non ha retto alle traversie e Ogghy è purtroppo morto.

Foto: By SirBastianOwn work, CC BY-SA 3.0, Link – By BrokenSphereOwn work, CC BY-SA 3.0, LinkTwitter

di Laura Seri