E’ rimasta sola accanto al suo umano malato di Alzheimer

Spesso gli animali rappresentano l’unica forma di affetto di cui, le persone sole e malate, possono godere. Però, bisogna stare molto attenti che siano in grado di prendersi cura di loro nella maniera corretta. Hidey, la protagonista di questa storia è un’adorabile micia che ha vissuto per molti anni con il suo umano malato di Alzheimer. Ma l’uomo non era in grado di occuparsi di se stesso, figuriamoci di lei. Un giorno, i servizi sociali hanno ricevuto una segnalazione sull’uomo e sono andati a casa sua per prenderlo e portarlo in un ricovero. Ma mai avrebbero immaginato di trovarsi dinanzi una scena simile. Hidey era completamente ricoperta da chili di pelo arruffato  e pieno di sporcizia, di lì a poco la sua condizione l’avrebbe portata alla morte.

La povera micia è stata trasportata con urgenza alla clinica veterinaria Animal Rescue League Shelter and Wildlife Center. Qui i medici capirono che erano anni che quell’ammasso di chili gravava sul suo piccolo e debole corpicino. Non sembrava neanche un gatto, a primo impatto, tutt’al più, poteva sembrare una specie di polipo. A causa della sporcizia, aveva anche delle gravi infezioni.

Non riusciva a muoversi ne a respirare. Perfino i veterinari erano increduli, non avevano mai visto niente del genere.

Per evitare che si agitasse, hanno dovuto sedarla. E poi, delicatamente e armati di molta pazienza, i medici hanno tentato di liberarla.

La quantità di pelo rimosso aveva un peso superiore al peso del suo corpo.

Senza tutta quella sporcizia e senza infezioni, Hidey era finalmente libera di poter vivere la sua vita ed era tornata una micia meravigliosa!

Dopo non molto tempo, i volontari le hanno trovato una famiglia che oggi si prende cura di lei come merita. L’amore è riuscito a cancellare i ricordi di quell’orribile passato.

Se dovesse capitarci di venire a conoscenza che un amico o un vicino non sia più in condizioni di poter accudire il suo animale, suo malgrado, è nostro compito intervenire prima che le conseguenze siano fatali! Condividete!

di Lisa