Finge di picchiare il suo bambino per testare la reazione del suo cane

La storia che vi raccontiamo oggi ha suscitato non poche polemiche, il metodo utilizzato dalla signora, per testare il senso di protezione dei suoi cani nei confronti del figlio, ha scosso gli animi e ha suscitato opinioni prevalentemente negative. Il bambino appare notevolmente impaurito nonostante la madre finga di volerlo picchiare, non toccandolo di fatto nemmeno una volta.

La donna afferra una pantofola che sembra voler scagliare contro suo figlio: “Ho voluto compiere questo gesto per testare la reazione dei miei cani, per sapere se in mia assenza è in grado di difendere il mio bambino”. In questo caso il grande cuore dei due cuccioli, due golden retriever, ha superato di gran lunga l’intelligenza della donna; noi crediamo che ci siano metodi migliori di questo perché il bambino sembra veramente spaventato e non sembra divertirsi affatto!

In ogni caso se la donna voleva sperimentare la fedeltà dei suoi cani, ci è riuscita perfettamente, infatti i due pelosetti non hanno esitato, si sono messi in mezzo, pronti a difendere il bambino, hanno dimostrato di temere per la sua incolumità e si sono scagliati contro la madre “minacciosa”; nonostante la donna sembri essere violenta contro il figlio, i cani comunque non vogliono aggredirla, la riconoscono come mamma e non vogliono farle assolutamente del male ma allo stesso tempo devono difendere il loro fratellino umano. Il comportamento dei cuccioli è esemplare, abbaiano alla donna per evitare la “violenza” ma allo stesso tempo, uno di loro, la lecca amorevolmente come per dirle: “ehi mamma cosa stai facendo? Fermati…”

Guardate il video della simulazione:

Cosa ne pensate di questa tecnica di addestramento come dire “particolare”? Secondo la nostra opinione bisogna rivolgersi a persone competenti e non improvvisare con il “fai da te” dentro casa, magari a discapito di un bambino. Se non altro la tecnica adottata dalla madre ci rincuora del fatto che, fin quando ci saranno questi “angeli custodi” vicino al piccolo bimbo, niente di brutto gli potrà accadere! Ma le cose sarebbero potute andare diversamente e quello che doveva essere un simpatico scherzo, si sarebbe potuto trasformare in una tragedia!

Condividete per mostrare il cuore nobile di questi due cani e per mostrare alle persone, che anche se questa volta è andato tutto bene, dovrebbero evitare questi giochi, come dire, idioti!