Gattino stava per essere soppresso

Oliva è un piccolo gattino che, a soli due mesi, era stato inserito nella lista degli animali da sopprimere perché era nato con sole tre zampe. Secondo chi lo ha messo in lista, il gatto non aveva possibilità di essere adottato quindi andava soppresso.

Un giorno però, una di quelle meravigliose giornate che la vita regala di rado, è arrivato un angelo nei panni di Holly Dixon e le cose sono cambiate.

Oliva era stato portato, con la sua mamma e i suoi fratelli, al rifugio Animal Care &  Control Team di Philadelphia.

I suoi fratelli, tutti sani, sono stati adottati subito, mentre il piccolo Oliva non lo voleva nessuno.

Fortunatamente la storia di questo dolce micino è stata pubblicata su Facebook ed è così che Holly ha visto Oliva e  ha deciso di intervenire. Quando ha visto il micino si è resa conto che la situazione era peggiore di quel che pensava. La deformazione era congenita e non mancava solo una zampina ma aveva anche una riduzione della cassa toracica che gli creava una’ernia diaframmatica che, a sua volta, comprometteva il cuore.

La donna si è messa in contatto con Pilly Kitty Rescue dove curano problemi come questi. Anche se Holly era decisa a prendere con se quel micino, voleva vedere se c’era qualcosa che poteva migliorare la sua vita.

Nonostante tutte le sue problematiche, Oliva è un gattino molto curioso e gli piace relazionarsi con le persone e esplorare tutti gli ambienti dove si trova. Si avvicina volentieri anche agli altri micini, ma per poter giocare serenamente e senza rischi per la sua salute, dovrà essere sottoposto ad un intervento.

La donna ha voluto lanciare un appello a favore degli animali disabili:

“Il 99% degli animali disabili finiscono soppressi perché nessuno li vuole adottare. Una disabilità non è una malattia infettiva, non impedisce ai nostri amici animali di volerci bene, di vivere una vita serena con noi. Se li aiutiamo potranno avere prospettive di vita migliori. Facciamo un gesto in più verso chi ha bisogno. Questa selezione in base alla forma perfetta, non ci piace assolutamente. Tutti hanno gli stessi diritti!”

Condividi questa bellissima storia con i tuoi amici!