I cani randagi di Pereira hanno trovato una sistemazione…sono diventati poliziotti

La polizia colombiana di Pereira, nella regione di Risaralda, è stata di recente protagonista di una bellissima iniziativa che sarebbe bello venisse imitata dalle altre forze dell’ordine in tutti gli altri stati del mondo.

Tutto è iniziato quando alcuni agenti si sono resi conto della grande quantità di cani randagi per le strade della città, e fu così che decisero di fare una scelta importante per aiutarli: adottarli.

Liliana Rivera, dell’organizzazione “Adoptame Pereira”, ha spiegato i vantaggi di questa iniziativa, segnalando inoltre che ora I cani sono tutti in ottime condizioni di salute, ben nutriti, vaccinati e sterilizzati.

L’iniziativa ha preso piede da ben poco tempo, ma i risultati si sono visti fin da subito: dopo aver adottato la bellezza di 35 cani che vivevano in strada nelle peggiori condizioni, i poliziotti hanno anche assunto un’immagine più amichevole, cosa che spesso ha ispirato i residenti a Pereira a scattarsi foto con loro ed i cani.

Rocky, ad esempio, è uno dei cani adottati: era fortemente denutrito, ma ora con un’alimentazione sana e regolare, può letteralmente lavorare con I poliziotti, entrando a far parte in modo ufficiale del corpo delle forze dell’ordine.

Rocky è solo uno dei 35 amici a quattro zampe che, grazie a questa splendida idea nata più per necessità iniziale che per scopo benefico, ora può condurre una vita normale e molto spesso anche divertente.

Nella caserma infatti alcuni poliziotti si dedicano anche ai momenti ludici con I cani appena arrivati, oltre a ritagliarsi momenti rilassanti per nutrirli e coccolarli magari dopo aver passato un’intensa giornata di lavoro.

Siamo sicuri che se un’iniziativa del genere si diffondesse in tantissimi altri stati dove ci sono tanti cani randagi, come ad esempio in Brasile o in Messico, tutti ne trarrebbero giovamento, dai cani stessi ai loro futuri umani preferiti!

di Redazione 1