I gatti sognano? Scopriamo i segreti del loro sonno

Il sonno dei mici ha le stesse caratteristiche di quello degli esseri umani, infatti prevede l’alternanza delle fasi di sonno leggero in cui è facile svegliarsi, e fasi di sonno super pesante di circa 20 minuti a cui fanno seguito delle fai REM della durata di circa 5 minuti.
Il sonno REM (Rapid eye movement) è la fase del sonno in cui i gatti, come del resto noi bipedi, sognano. Proprio in questo momento infatti è possibile non solo essere spettatori di sogni brutti o meravigliosi, ma se guardate attentamente il vostro cucciolo noterete movimenti di occhi, orecchie, baffi, zampe o la coda stessa può muoversi più o meno velocemente.
Studiando l’elettroencefalogramma di un gatto è stato possibile capire che durante il giorno un gatto tende ad avere un sonno molto leggero perché il gatto non è solo un predatore, ma anche una potenziale preda quindi per sopravvivere deve essere vigile, anche quando dorme!

Come per i cuccioli umani la fase REM ha la funzione di fissare le esperienze, di ricordare, riordinare le idee, per questo si dice che la notte porta consiglio! Quindi quando il gatto dorme, rivive le sue azioni quotidiane fissandole nella memoria e non è difficile credere che tra questi ricordi ci siano esperienze che lo agitano, che creano in lui agitazioni e timori che si manifestano nella notte sotto forma di incubi, proprio come succede a noi.