Il bar che ama i randagi

La Grecia di recente ha passato un brutto momento di crisi economica…ma nonostante tutto, tale periodo è riuscito a tirare fuori il meglio in molti cittadini delle maggiori città. A dirlo è Niki Belissary, barista molto conosciuta nell’isola di Lesbos, bellissima meta turistica. La donna è molto impegnata nel sociale, in particolare per quanto riguarda l’accoglienza alle persone senza un tetto sopra la loro testa… ma anche gli animali nelle stesse condizioni.

Niky ha avuto una splendida idea: ha aperto l’Hott Spott Café, un particolare bar che tiene le sue porte aperte 24 ore su 24 per accogliere chiunque ne abbia bisogno. In questo locale i cani randagi sono i benvenuti: entrano ed escono quando ne hanno voglia, saltano sui divani per riposarsi o godersi le coccole dei clienti provenienti da ogni parte del mondo e soprattutto si riparano dal freddo invernale o dal troppo caldo estivo.

Ecco il video girato in questo locale

Un’iniziativa che non è passata inosservata agli occhi dei residenti i quali, dopo un periodo iniziale di titubanza, hanno deciso di dare una mano come meglio potevano per migliorare il posto. Alla fine, è sicuramente un modo per starsi accanto in un periodo di crisi che non risparmia nessuno: la gentilezza riesce a raggiungere davvero chiunque.

Sia turisti che residenti portano quotidianamente cibo e bevande al bar, in modo che tutti possano aiutarsi senza gravare su nessuno: non potendo adottare tutti i cani randagi che circolano per le strade (né, tanto meno, i clochard), chi ha qualche ora libera la passa all’Hott Spott Cafè a coccolare e nutrire i cani senza casa.

Molti dicono che sia proprio come avere un cane in casa, con la differenza che appartengono a tutta la comunità. Con questa iniziativa, inoltre, i cani sono molto più puliti e hanno un aspetto molto più sano, visto che finalmente hanno qualcuno che si occupa di loro!