Il cane di famiglia tira il papà già nell’acqua: quando vede dove lo ha portato non può crederci

Alexander Brockbank è un bambino sempre pronto a partire per nuove avventure insieme a Leala, il cane di famiglia, che è anche il suo miglior amico. Un giorno, però, il piccolo si è messo a vagare troppo vicino a uno stagno presente nella diga vicino alla casa della famiglia e le cose hanno preso una brutta piega.

Ovunque va Alexander, Leala è dietro a lui: e questo ha salvato la vita del suo piccolo amico umano. Mentre giocava, il bambino è caduto a faccia in giù nell’acqua della diga. La famiglia era lontana, non era presente, non poteva accorgersi della tragedia che si stava consumando. Ma per fortuna Leala sapeva cosa fare.

Quando si è resa conto di non poterlo aiutare a uscire e che lui da solo non ce l’avrebbe mai fatta, Leala è corsa fino in casa, costringendo il papà, David, a seguirla.

Quando il padre vide il figlio nell’acqua gli si raggelò il sangue nelle vene. Alexander era debole e non respirava più: David chiamò subito la moglie Lisa, che chiamò l’ambulanza.

I medici lo portarono immediatamente in ospedale, dove hanno fatto tutto il possibile per salvarlo. Era probabile che potesse avere grossi danni al cervello.

Fortunatamente, dopo 36 ore trascorse in rianimazione, Alexander ha iniziato a respirare da solo e gli sono stati rimossi i tubi.

La madre su Facebook ha ringraziato tutti coloro che si sono uniti alla famiglia nelle preghiere.

E ha ringraziato Dio di aver messo sul loro cammino Leala, senza di lei Alexander non sarebbe vivo!

di Pamela