Il cane ritrova il suo amico dopo un devastante incendio

Christine Marr, una donna era al lavoro quando ha ricevuto una telefonata dai vigili del fuoco: “La sua casa sta bruciando” le hanno detto e la donna è rimasta senza parole. A casa c’erano i suoi amati animali: la cagnolina Chloe e i gatti Smoke e Ringer. I pompieri le hanno detto di aver trovato Chloe stesa sul pavimento del bagno, la dove andava a rifugiarsi quando era stanca o spaventata. La sua situazione era critica e l’hanno subito mandata in un clinica veterinaria. Non avevano le maschere di ossigeno per gli animali e Chloe rischiava di morire. Hanno usato, dunque, una maschera per umani per salvarle la vita.

Dentro la casa i pompieri hanno trovato anche il gatto Smoke ma, purtroppo, per lui, non c’era più nulla da fare. Di Ringer, però, si erano perse le tracce. L’hanno cercato dappertutto ma non l’hanno più trovato. Christine ha pensato che era morto nell’incendio. La donna era devastata dal dolore ma ha dovuto concentrarsi su Chloe, che lottava per sopravvivere nella clinica veterinaria.

Sono passate alcune settimane dal terribile incendio e Christine è tornata nella sua casa (era andata a vivere a casa di un’amica) per dare da mangiare ai numerosi gatti randagi che vivevano nei dintorni che lei accudiva ogni giorno con amore. Ogni volta che tornava chiamava Ringer ma il gatto non arrivava… dentro di se sperava che il suo amato micio si fosse salvato. Dopo un mese di ricerche, alla fine, la donna si era rassegnata al pensiero della sua morte.

Erano passati 2 mesi dall’incendio ed era la festa della mamma. Il marito di Christine aveva deciso di farle una sorpresa… aveva riparato e pitturato la casa, preparandola per il loro rientro. Ha portato con lui sua moglie e, all’ultimo momento, hanno pensato di portare anche Chloe, che stava meglio.

La cagnolina ha cominciato ad annusare il pavimento… una cosa che i due coniugi hanno pensato che fosse normale… poi ha iniziato a leccarlo e grattarlo con le unghie. A questo punto Christine e suo marito si sono insospettiti. Chloe era molto agitata e ha cominciato a girare per casa. Ha trovato un buco nel muro che portava fino a sotto la casa. ha infilato la testa in quel buco, rifiutandosi di tirarla fuori.

A quel punto Christine ha messo pure lei la testa la dentro e ha sentito un debole miagolio. La donna ha pensato che si trattasse di uno dei gatti randagi che lei accudiva che si era intrufolato nella loro casa durante i lavori di ristrutturazione. Ha portato Chloe nella macchina per paura che avrebbe potuto spaventarlo ma quando è tornata dentro è rimasta di stucco… accanto a suo marito c’era Ringer, i gatto che credeva morto: si strusciava e faceva le fusa.

Era sporco, magrissimo e bruciacchiato ma era il loro Ringer. Era riuscito a sfuggire alle fiame rifugiandosi sotto la loro casa: 2 mesi senza cibo e acqua avevano lasciato il segno sul povero gatto. Christine e suo marito l’hanno preso in braccio per portarlo dal veterinario. Quando Chloe l’ha rivisto è letteralmente impazzita di gioia. Il veterinario che l’ha visitato, dopo aver sentito la storia ha esclamato: “Questo gatto è un miracolo… Questo gatto vivrà!”

Una storia che era cominciata nel peggiore dei modi ma che si è conclusa bene grazie a Chloe, la cagnolina curiosa…

Ecco il racconto della storia in un video