Il giudice non si fa abbindolare e rifiuta la richiesta dei due

Seconda udienza per i quattro indagati per l’assassinio di Angelo. Ricorderete la storia del cucciolone di Sangineto in provincia di Cosenza finito nelle mani di questi giovani che gli hanno barbaramente tolto la vita postando il video macabro sul web.

L’onorevole Bernini del movimento 5 stele, ha accolto la richiesta degli italiani che chiedevano chiarezza sul processo. Segue ogni fase del processo e aggiorna tutti noi costantemente.

Oggi a Paola la seconda udienza, attesa la deposizione dei due fratelli che hanno partecipato…le loro parole sono state solo due:”chiediamo scusa!” Scusa sto cavolo echeggia il web!!!!! Eccoli in aula

Il difensore chiede la sospensione della pena con messa in prova ai servizi sociali..Il giudice per fortuna non si fa abbindolare dalle scuse e dalla giovane età e respinge la richiesta.

Accetta però la richiesta del rito abbreviato, quindi i ragazzi avrebbero uno sconto della pena in caso di condanna.

Accettando il rito abbreviato l’udienza dovrebbe proseguire a porte chiuse invece rimangono aperte e quindi l’onorevole può assistere finoalla fine.

Il Pubblico Ministero chiede sedici mesi di carcere ma il tutto slitta al 26 Maggio. Questo forse è il primo processo per l’uccisione di un animale di questa portata. La legge deve essere applicata, un precedente segnerebbe a storia. L’Italia deve dire basta e noi vogliamo fortemente che questi ragazzi paghino la loro pena e prendano coscienza della malvagità di questo efferato gesto.

Non giratevi dall’altra parte condividete, tutti il 26 dobbiamo essere qui ad aspettare la sentenza!!! Basata lasciate stare i nostri animali!Grazie Onorevole BERNINI, a noi non importa l’appartenenza politica noi vogliamo solo un punto di inizio!!!

Vi lasciamo alle sue parole..

Condividete ragazzziiiiiii