Il lamento di morte proveniva proprio dagli scogli, forse nascondeva qualcosa

Una bellissima orca, nuotava indisturbata nelle acque vicine alla Columbia Britannica. Le onde alte, la marea o la fame non si sa cosa ha fatto perdere l’orientamento alla poverina.

L’orca si è avvicinata troppo alla costa, la pesciolona è rimasta incastrata tra gli scogli. Non riusciva neanche a muoversi, cominciava ad annaspare e cosa impressionante…. il suo lamento di aiuto è stato un fortissimo, un pianto disperato. Proprio quel grido così anomalo ha attirato l’attenzione di alcuni passanti.

La loro sensibilità è stata così delicata da non fargli perdere tempo. Subito è stata avvertita l’associazione per la protezione degli animali che una volta arrivati sul posto si sono trovati davanti a una scena mai vista.

Arrivati sul posto hanno realizzato che li attendevano lunghe ore di lavoro. Hanno fatto varie ipotesi su come procedere, ovviamente non potevano sollevare l’enorme mammifero. Potevano solo attendere l’alta marea e nel frattempo assicurarsi che l’orca rimanesse correttamente idratata, per mantenerla in vita.

E’ trascorsa un’intera giornata… i volontari hanno lavorato tantissimo, hanno avvolto l’orca con delle coperte (che dovevano restare sempre bagnate), hanno continuato a versarle acqua addosso, mentre spaventata, continuava con il suo pianto disperato. Dopo un lunghissimo lavoro finalmente è arrivato il momento tanto atteso…l’alta marea! E’ stata una vera soddisfazione per le persone che si sono impegnate per salvare il grande mammifero!

Il livello delle acque cominciava a salire, l’orca era nuovamente immersa, ma ancora non riusciva a svincolarsi dalla forte presa degli scogli. Ma pochi minuti dopo, finalmente, l’animale è tornato a nuotare, libero e salvo.

Nel video che segue potete ammirare tutto quello che è successo e che vi abbiamo raccontato; il momento più bello arriva nel finale quando l’orca nuota libera e felice nel suo mare e i volontari, che hanno lottato tanto per salvarla, esultano di gioia.

Guardate con i vostri occhi, davvero incredibile!

Fortunatamente nonostante le brutte storie che si leggono sul web, riguardo la mancanza di compassione dell’essere umano, ci sono ancora tantissime persone disposte a lavorare per il bene degli animali. Sfortunatamente, molto spesso, rimangono ne l’ombra, infatti, nel nostro mondo, le buone azioni non fanno più notizia!!

Condividete amici, questa emozionante storia di speranza.