Il migliore amico dell’uomo buttato nel secchio per

Questa è la foto che gira da giorni sul web. Ha destato, giustamente interesse e polemica, in molti attribuivano l’immagine ad un paesino italiano, ma noi siamo andati a cercare un pochino..

Questa foto così dolorosa, come la definisce l’autore stesso, è stata scattata per la grande amarezza che racchiude. Siamo in Romania, a Lugoj, i bidoni dell’immondizia contengono di tutto, anche i più fedeli amici dell’uomo, appunto.

Si scopre una realtà terrificante, il randagismo non è mai stato così alto, il Primo cittadino afferma, ma convinto, che il suo operato ha debellato il randagismo del paese, cani e gatti sono custoditi nelle famiglie con amore e precisione.

Questo povero cane è morto in strada, investito o avvelenato, non fa differenza, chi non li vuole li uccide anche a botte, chi lo trova lo butta dove capita, nel secchio, nel parco, non hanno alcun valore le loro vite.

I cani vagano in strada in branchi, l’ultimo caso è stato ripreso durante la festa del paese, alcuni cani abbaiavano impauriti contro la banda che suonava.

Questa è l’ennesima dimostrazione di quanto noi siamo poveri, non siamo diversi dalla Romania, le immagini riportate dalle volontarie sui social mostrano una realtà identica a questo paese. Non sterilizzano, la gente ancora crede che sterilizzare sia contro natura, invece è bello e civile chiudere i cani nei canili o lasciarli a morire in strada. Tutto questo siamo noi, quella foto è lo secchio degli abitanti.

Condividete con tutti, fate conoscere ciò che ci circonda, il male sui nostri cari amici a quattro zampe deve cessare, per forza deve!

di Redazione 2