Il piccolo shih tzu proteggeva un piccolo segreto

Questa storia ci ha fatto molto emozionare e vogliamo condividerla con voi perché credo che potrebbe insegnarci tante cose…

Un giorno alla polizia arriva una telefonata… un uomo riferiva che dal bosco vicino a casa sua si sentivano dei lamenti. Preoccupato aveva deciso di chiamare loro… Senza perdere tempo l’agente di polizia Michelle Smith si è recata sul posto per controllare la situazione. Addentrandosi nel bosco Michelle ha sentito alcuni deboli lamenti che somigliavano molto ai guaiti di un cane…

1

Il rumore proveniva da un burrone. La donna è riuscita a scendere e ha visto un piccolo cagnolino. Ma, quando l’ha vista avvicinandosi a lui il cucciolo non ha provato ad alzarsi per venirle incontro e nemmeno a scappare. È rimasto fermo sul posto.

5

Un po’ stupita dal comportamento del cane Michelle l’ha raggiunto e ha capito finalmente perché il cane non si muoveva da lì: stava allattando. Ma quando Michelle ha cercato di prendere la cagnolina insieme al suo cucciolo si è resa conto che non si trattava di un cagnolino! La piccola shih tzu stava allattando un gattino.

3

Adesso era tutto chiaro: La piccola, che i poliziotti hanno chiamato Goldie, poteva benissimo andare via da lì e cercare aiuto, salvandosi ma aveva deciso di rimanere e proteggere il gattino. Una cosa straordinaria che ci insegna che gli animali sono, a volte, più umani degli esseri umani stessi! Goldie e Kate sono state portate presso il rifugio Anderson county P.A.W.S.

4

Per vedere l’intera storia vi invitiamo a guardare il video qui sotto