In Francia scoppia la polemica per i peluche fatti con animali veri

In Francia la ditta Histoire de betes ha avuto la brillante idea di mettere in vendita dei peluche fatti con pelle e pelliccia vera. Il coniglietto di peluche? La pelle e la pelliccia sono di coniglio vero. E’ inutile che vi dica che si è subito scatenata una polemica senza fine, vero? La ditta si difende: loro producono peluche fatti con materiali naturali e originari, destinati a una fascia di bambini i cui genitori amano i prodotti “di lusso”. Questo perché i costi di questi peluche variano dai 900 euro per un piccolo orsacchiotto ai 1800 euro per un baby teddy fatto di pelliccia di coniglio.

Questi peluche sono fatti di pelliccia vera e possono costare fino a 1800 euro
Questi peluche sono fatti di pelliccia vera e possono costare fino a 1800 euro

Le associazioni di difesa degli animali e dell’ambiente si sono scagliate contro la ditta, tanto che è nata una pagina Facebook dal nome Stop Histoire de betes che ha pure creato una petizione per cercare di bloccare la ditta dall’usare questi documenti.

Rehe Hutin della Fondation 30 millions d’amis ha parlato poi di pratiche aberranti, non si capacita di come l’azienda possa far giocare dei bambini con animali morti. Non piace poi neanche lo slogan dell’azienda che sa tanto di presa in giro: “Dei peluche d’eccezione con un supplemento di anima e di dolcezza”.

L’azienda ha provato a spiegare il suo punto di vista, sostenendo di dare la priorità a materie prime per i suoi peluche che siano ecologiche e naturali. Secondo il brand, meglio un peluche fatto di pelliccia vera che uno di materiale sintetico.

Foto: Instagram

di Laura Seri