Incredibile idiozia di un cacciatore

Ormai se ne sente una al giorno, da quando si è riaperta la caccia i morti e i feriti sono no stop. C’è chi dice”finché si ammazzano tra di loro facessero pure” ma non può essere che folli, perché di questo si tratta, come adocchiano un animale l’adrenalina gli sale al cervello e aprono il fuoco.

Christine, una giovane ciclista stava facendo un giro di riscaldamento prima dell manifestazione, quando, così raccontano i suoi amici, abbiamo udito una schioppettata e lei è stramazzata a terra.

Si è subito pensato al peggio, immediatamente l’arrivo dei soccorsi e il trasporto in ospedale.

I medici non hanno potuto far altro che confermare che la donna è stata colpita dai pallini del proiettile. Il lato sinistro, gamba braccio e fianco sono le parti interessate, i medici stanno decidendo se intervenire subito o tra giorni.

I carabinieri hanno, ovviamente aperto un’indagine sullo scellerato cacciatore, probabilmente il gusto di uccidere quella lepre che cercava di scappare ha suscitato in lui così tanta voglia di vincere una gara inconcepibile che non ha notato, sicuramente, la giovane.

Verrà denunciato per lesioni? Verrà ritirata la licenza? Le armi pure saranno forse sequestrate? Noi torniamo a consigliare a queste persone che hanno tutto questo piacere nell’uccidere innocenti che vivono senza rompere le scatole a nessuno, peggior cosa che sia anche ritenuto uno sport, di iniziare ad apprezzare e rispettare ogni forma di vita.

Christine sta bene ma poteva essere ben diverso, adesso qualcuno poteva versare lacrime per colpa di qualcosa senza senso, speriamo che piano piano, uno la volta, si rendano conto di quanto sia bella e perfetta la natura e la vita!

di Redazione 2