La forza di una mamma salva i suoi cuccioli

Sappiamo tutti che i cani di razza spesso provengono da allevamenti illegali. Ovviamente ci sono anche allevatori seri e responsabili. Ma se trovate un cane di razza a poco prezzo, fatevele 2 domande e datevele 2 risposte.

La storia che vi vogliamo raccontare parla di questi cani allevati in condizioni terribili. Non è solo una forma illegale per fare dei soldi. Spesso dietro agli allevamenti illegali c’è tanta sofferenza e dolore, animali sfruttati, maltrattati, lasciati morire di fame e di sete… questi animali non ricevono cure adeguate quando stanno male e vivono in condizioni impensabili.

La storia che vi vogliamo raccontare è avvenuta in Australia, nel Sud del Nuovo Galles. Due donne coraggiose che operavano per conto della Società per la protezione degli animali sono riuscite ad entrare di nascosto in una di quelle “fabbriche di cuccioli”. Hanno trovato una situazione terribile: cani che vivevano nella propria sporcizia, un ambiente fatiscente e pieno di scarafaggi, topi, pulci e zecche.

In un angolo c’era una cagnolina, una beagle, che le guardava spaventata. Debra, una delle donne, ha detto che la cagnolina sembrava “piena di latte” e che da lontano si sentiva un debole guaito.

Debra racconta: “Immediatamente mi voltai e pensavo, dove potevano essere i cuccioli? Non c’era niente nella stanza,tranne una grande scatola di legno. Mi inginocchiai e guardai sotto quella scatola, pensando che fosse l’unico posto per i cani, ma non c’era niente”

La povera mamma aveva nascosto i suoi figli per paura che venivano a prenderglieli. Le donne non hanno potuto portare subito via la cagnolina ma hanno filmato tutto e hanno portato le prove agli inquirenti, lasciando la giustizia a fare il suo corso.