La storia di Arie

“Quando ho visto Arie, non sapevo come aiutarla, io sono la fondatrice di Mother of Dogs, Allie Rizzo e sono prima di tutto un’amante degli animali. Questa cagnolina, era arrivata al rifugio nel Natale scorso, era terrorizzata, non riusciva a muoversi, ogni rumore che sentiva la pietrificava, chissà cosa le avevano fatto.

Non voleva nemmeno uscire dalla sua gabbia, per andare fuori in bagno, siamo stati costretti a cacciarla con un carrellino. Aveva solo nove mesi, ma sicuramente le avevano già fatto qualcosa di terribile, anche se era molto piccola. Sono stata costretta a portarla a casa mia, prima in Virginia e poi a New York, perché sapevo benissimo che le sue possibilità di essere adottata erano minime, se non si riusciva prima a farle passare le sue paure e rischiava anche di essere soppressa, se non trovava una famiglia. Ho provato a chiamare degli addestratori, ma nonostante tutti gli sforzi, i suoi progressi non c’erano. Così ho provato a chiamare Main Line Animal Rescue, in Pennsylvania. Sono specializzati nella riabilitazione di cani con problemi emotivi, Arie ha fatto qualche progresso in tre settimane, ma non tantissimi, il miglioramento totale è arrivato quando Sherrie Conville, addestratore volontario, ha portato la sua amica a quattro zampe Polly, li le cose sono cambiate del tutto, Arie ha passato più di un anno con la sua nuova amica, erano diventate inseparabili, la cagnolina le ha fatto capire che essere un cane è molto divertente, se si passa la vita con le persone giuste!

Conville ha deciso di portare Arie a casa con se, non poteva dividerle, anche perché i progressi di Arie sono arrivati grazie a Polly.

Dopo un anno nella nuova casa, Arie ha una vita fantastica, con degli amici che non le faranno mai del male.

É incredibile vedere i progressi che ha fatto questa cagnolina con la sua nuova amica a quattro zampe, ha superato tutte le sue paure!

Fate anche voi un bel regalo a quei cani che vengono abbandonati nei canili, adottateli!”

di Lisa