La storia di Julep, il cane che a 18 anni ha trovato subito casa

Julep aveva 18 anni quando, all’improvviso, il suo padrone morì: non aveva né amici né familiari, così venne portato in un rifugio Humane Rescue Alliance di Washington. Lo staff riempì la sua gabbia di coperte morbide e giochini per cani, coccolandolo ogni giorno, perché sapevano che sarebbe stato difficile trovare una casa per un cane anziano.

Tutti erano preoccupati anche per il fatto che, dopo 18 anni in una casa con tutti i comfort, Julep si sarebbe potuto sentire a disagio in un posto scarno come un canile, soprattutto perché rischiava di finire i suoi giorni proprio in quel posto. Dopo 3 settimane, Julep era ancora al rifugio, ma lo staff non demordeva: così iniziarono a diffondere le sue foto sui social network, fino a che il miracolo accadde.

Un uomo di nome Wayne Lerch, residente poco distante dal rifugio, aveva appena perso la sua pit bull di 11 anni, Jasmine, e si dimostrò subito interessato a Julep. Una volta arrivato al canile lo vide subito e il feeling fra i due fu istantaneo: non c’era dubbio che Julep fosse il cane per lui, e Wayne il padrone con cui Julep meritava di passare i suoi ultimi anni.

Matt Williams, direttore del rifugio, ha spiegato che Wayne è abituato a stare con cani anziani: Julep non è come tutti gli altri, perché ama abbaiare e giocare nonostante l’età, ma a lui va bene così, è felice di avere di nuovo un cane in casa.

Inoltre, Wayna è arrivato al rifugio con la sua moto, perché non era sicuro del feeling che avrebbe avuto con Julep: appena ha capito che era il cane per lui, è saltato in sella alla moto ed è sfrecciato a casa per prendere la macchina e portare con sé il suo nuovo amico a quattro zampe. Un’ora dopo, i due erano a casa insieme e ora sono una coppia inseparabile!

Qui potete vedere il video in cui Julep lascia il canile insieme al suo nuovo amico