La storia di Scribble, il randagio che seguiva tutti gli umani che incontrava per convincerli ad adottarlo

Questa è la triste storia, per fortuna a lieto fine, di uno dei tanti cani senza casa che vivono per le strade del Sud Africa: il Dogbox Project è un progetto per aiutare questi poveri randagi, dando loro un tetto nei tanti canili creati per dare assistenza e cibo. I cani che solitamente dormivano sotto la pioggia, hanno ora un posto caldo dove riposarsi un po’.

Mentre erano in giro per le strade, i volontari trovarono un cucciolo estremamente amichevole: invece di scappare, come fanno molti cani, lui ha cominciato a seguirli. Sembrava seguisse tutti quelli che erano gentili con lui, sperando che lo avrebbero portato a casa.

Il cucciolo venne chiamato Scribble: zoppicava e aveva una zampa ferita. Sospettavano che qualcuno fosse stato violento con lui, dandogli un calcio. Lo portarono dal veterinario.

I raggi X hanno scoperto un danno curabile con una corretta terapia: Scribble fece il suo primo bagno, ricevendo l’amore che da tempo cercava.

La storia di Scribble è stata anche raccontata in televisione, in un programma che promuove l’adozione dei cani senza una casa.

Una famiglia di Johannesburg stava guardando lo show: si è innamorata perdutamente di lui. In breve tempo lo hanno adottato!

Dopo anni di solitudine, ora ha tutto l’amore di cui aveva bisogno!

Condividi con i tuoi amici!