La storia di un guerriero

A Goa, in India, uno studente di veterinaria ha amputato le zampe di un cagnolino per esercitarsi, proprio come se fosse un suo paziente. Prince, questo il nome del malcapitato, aveva solo 14 mesi di vita: fu trovato in un campo mentre piangeva disperatamente accucciato dietro ad un cespuglio.

Il cane è stato salvato da un uomo di nome Chris Holmyard, che stava facendo fare quattro passi al suo cagnolino prima di incontrarlo. Subito l’uomo pensò di portarlo in una clinica veterinaria: fu lì che i medici realizzarono che le zampe erano state amputate senza una vera e propria necessità.

Ecco il video racconto di questa storia

A quel punto era chiaro che chi aveva compiuto un tale gesto sapeva cosa doveva fare: il collegamento a qualche studente di veterinaria fu molto rapido. Chris, il cinquantenne di origine britannica, affermò col cuore in mano che quando vide Prince, il piccolo provò a scappare, ma non ci volle molto prima che riuscì a prenderlo in braccia.

In quel momento si accorse che gli mancavano le zampe posteriori, tagliate così corte che sembrava strano che avesse avuto qualche incidente. Dopo un periodo di ripresa in clinica, Prince venne portato in un rifugio ma il suo destino non era dei migliori… A causa di ciò che aveva subito, infatti, il piccolo aveva pochissime chance di essere adottato, così a breve sarebbe stato soppresso.

Fu così che Chris decise che non era il caso di sacrificare una vita senza motivo, prendendo con sé Prince per portarlo a casa e fargli avere una famiglia che lo avrebbe amato. Chris sta preparando tutte le carte necessarie per portare con sé negli Stati Uniti il piccolo Prince, perché ha deciso che non lo avrebbe mai abbandonato. In fondo, basta guardare gli occhi di questo cucciolo per capire che ha bisogno di tanto amore per dimenticare il suo brutto passato!