La strabiliante reazione dell’elefante finalmente libero

Raju era un povero elefante, cresciuto in cattività e torturato. Era molto magro per essere un esemplare della sua età ed era coperto di sangue per le ferite di alcuni spuntoni che non gli davano pace.

Conduceva una vita miserabile: per 50 anni aveva vissuto in cattività ed era stato venduto quasi 27 volte. Stava per rinunciare alla vita, se così si poteva chiamare la sua esistenza.

Era stato catturato da cucciolo e non sapeva com’era vivere libero e felice. Conduceva le sue giornate per strada, chiedendo monete e cibo ai turisti, fino a quando qualcuno non lo notò e lo salvò.

I volontari di Wildlife SOS, un’associazione di Londra, avevano sentito parlare del povero elefante in difficoltà e decisero di trarlo in salvo.

Un team di 10 persone tra veterinari ed esperti, insieme a 20 guardie forestali e 6 poliziotti, lo hanno salvato nella notte, liberandolo dal suo stato di degrado.

Mentre lo portavano in salvo, Raju piangeva lacrime di gioia: sapeva che sarebbe stato finalmente libero ed era al settimo cielo.

Il team era stupito per le lacrime che segnavano il suo volto durante il salvataggio. E’ stato molto emozionante per tutti noi. Sapevamo nei nostri cuori che si rendeva conto di essere stato liberato“.

Ma c’era ancora un problema, il suo proprietario non voleva lasciarlo andare.

Ha cominciato a urlare per terrorizzare Raju e provocarlo. Ha creato una situazione incredibilmente pericolosa, che avrebbe potuto avere brutte conseguenze. Quando ha capito che non funzionava, gli ha messo delle catene per impedirgli di muoversi, così forti che gli stava per tagliare le gambe“.

Per fortuna i volontari sono riusciti a portarlo in rifugio: quando è arrivato, gli altri elefanti si sono svegliati e lo hanno accolto con gioia!

Ora dovrà riprendersi, ma finalmente Raju è libero!

Condividi questa bellissima storia con i tuoi amici!