La sua gallina non gli vuole dare le uova, alla fine scopre il motivo

Questa bellissima storia ci è stata raccontata da un umile contadino. E’ rimasto sbalordito da quello che una delle sue galline ha fatto e ha deciso di condividerlo con il mondo. Vive in una piccola casa, circondata da bellissimi terreni, in cui lui stesso coltiva ortaggi e verdura. C’è anche un piccolo pollaio, in cui vivono le sue galline, che ogni mattina gli regalano le uova fresche per la colazione di tutta la famiglia.

“Amo gli animali, ho molti cani e qualche gatto. Ho scelto di essere solo un contadino proprio per questo motivo. Non alleverei mai un animale per poi ucciderlo personalmente. Sono miei amici e sono più intelligenti di quanto ognuno di voi creda. I miei cani mi capiscono e mi pure rispondono! Eseguono ogni mia richiesta, sanno come ringraziarmi e come mostrarmi amore. Ma se devo dirvi la verità, non era proprio l’dea che avevo delle galline! Per me sono sempre state solo galline… un po’ stupide… non so se capite cosa intendo.

Voglio bene anche a loro, senza dubbio! Ma stiamo parlando di galline non di animali da coccolare e portare in casa. Ma mi sono reso conto che mi sbagliavo e di grosso! Non ho mai dato loro un nome, mi sono sempre rivolto a loro chiamandole Coccodè. Voglio raccontarvi di una delle mie Coccodè… all’alba, quando il gallo canta, mi alzo e come prima cosa vado al pollaio a prendere le uova. Quella mattina lei non voleva darmele! Non si spostava e mi anche beccato la mano, cosa che non aveva mai fatto!

Poi mi sono fermato a pensare… forse erano nati i pulcini! Mi sono nascosto per guardarla mentre li scaldava con il suo amore. Ma poi, credendo che me ne fossi andato, si è spostata e…. quelli non erano affatto dei pulcini!

Stava covando 4 gattini abbandonati, senza mamma. Coccodè aveva capito che quei piccoli esserini indifesi avevano bisogno di qualcuno che si prendesse cura di loro. Aveva capito che avevano bisogno d’amore e di protezione. Ma la cosa che più mi ha lasciato senza parole è che, poco dopo, è arrivata mamma gatto. Quei gattini avevano una mamma! Era la gatta del mio vicino. Aveva partorito lì e, non mi spiegavo come, aveva permesso alla mia gallina di seguire il suo istinto materno e di prendersi cura dei suoi bambini. Le galline, amici miei, non sono stupide, hanno più cuore della maggior parte degli umani!”

Oggi i gattini fanno parte della famiglia del contadino. Questa storia ci da una lezione molto importante, gli animali hanno molto da insegnarci, quindi amici, impariamo!