La triste fine di Grub

La proprietaria di questo Jack Russell è rimasta con il cuore a pezzi dopo che il suo amico a quattro zampe è morto per aver bevuto troppa acqua per dissetarsi in questa estate di fuoco. Quando Melanie Whitehead e il marito arrivarono nel sud della Francia per le vacanze estive, installarono una piscinetta nel cortile della loro casa per i tre cani, in modo che potessero rinfrescarsi.

Grub, il Jack Russell di soli 2 anni, come al solito non faceva altro che correre avanti e indietro, mordendo la plastica della piscina. Ma, dopo una mezz’oretta che aveva smesso di giocare, tutto cambiò… Grub aveva iniziato a camminare lentamente, guardandosi intorno con fare confuso, vomitando e urinando una gran quantità di acqua, i suoi occhi erano diventati spenti e sembrava quasi un uomo anziano.

Subito Melanie lo portò dal veterinario, ma il piccolo era entrato in coma e morì per i danni al cervello causati dalla troppa quantità di acqua bevuta in troppo poco tempo. Dopo la loro perdita devastante, la coppia iniziò a diffondere l’accaduto in modo che chiunque fosse al corrente del pericolo per i propri cani, salvando altre innocenti vite.

“Non pensavo che fosse possibile per un cane morire in questo modo”, ha raccontato Melanie ancora scossa dall’accaduto, “È stato un grandissimo shock per tutti, ma ora bisogna che tutti siano a conoscenza di questo rischio che molti cani, accaldati ed assetati per le temperature torride, possono correre”.

Fisicamente parlando, la grande quantità di acqua bevuta la Grub aveva fatto crollare la sua temperatura corporea, abbassando il livello di elettroliti e interferendo con le funzioni cerebrali.

Il cane aveva passato la notte dal veterinario ma ormai non c’era più nulla da fare… la coppia, che non ha figli, ha infine raccontato che anche gli altri due cagnolini sono molto tristi per la perdita.