L’attacco del “feroce” cane da guardia

Sapevate che è stato fatto un sondaggio tra i carcerati in cui veniva chiesto loro di indicare il miglior antifurto. Un terzo delle persone arrestate per il reato di furto ha risposto che il miglior deterrente per i ladri sono i cani. Non contano le dimensioni… la sola presenza di un amico a 4 zampe sembra tenere lontani i ladri.

E, se non credete alle statistiche, allora guardatevi il video che stiamo per proporvi. Vedrete come il “feroce” guardiano della famiglia riesce a mettere in fuga un ladro che si era introdotto sulla proprietà della famiglia. Ho sentito molte persone dicendo che per difendersi dal ladro bisogna avere un cane di grandi dimensioni e, possibilmente appartenente a una delle razze considerate “pericolose”.

 

 

Ma tutti i cani sono fedeli al proprio proprietario e se qualcuno entra sulla loro proprietà tutti sono capaci di difendere il territorio. È vero che ci sono razze più aggressive delle altre e che molti cani possono essere “comprati” con un pezzettino di carne. Ma, in genere, i cani non si fanno fregare facilmente.

L’unico problema poterebbe essere la loro golosità. I ladri che sanno di trovare un cane sulla proprietà che vogliono svaligiare, in genere, si armano di bocconi avvelenati. Ecco perché la prudenza non è mai troppa ed è una buona abitudine quella di insegnare al proprio cane di non accettare cibo dagli sconosciuti.

In questo caso, però, il ladro non sapeva che nel cortile avrebbe trovato un “feroce” guardiano ed è stato preso alla sprovvista. Mentre lui si aggirava indisturbato sulla proprietà, un piccolo ma coraggioso cagnolino è comparso all’improvviso, cogliendolo di sorpresa. Il ladro è scappato a gambe levate, scavalcando il muro e dileguandosi velocemente. Ladro 0 – Cane 1.

 

Se volete vedere cos’è successo al ladro, vi invitiamo a guardarvi il video qui sotto