L’incredibile trasformazione di una cagnolina obesa

Avete mai incontrato un cane molto più… cicciottello di come doveva essere? Su molti cani di corporatura snella qualche etto in più si nota subito, oppure hanno così tanto pelo che li fa sembrare molto più grandi di come sono in realtà. Oppure… sono semplicemente sovrappeso! Il protagonista di questa dolcissima storia è Abby, una cagnolina di razza Cavalier King Charles Spaniel, diventata famosa grazie ad un video pubblicato da Caters.

Abby adora mangiare e godersi una vita di relax: per questo motivo, non poteva più nascondere il suo peso di ben 23 kg ma sembrava quasi andarne fiera. Come ben sapete, i cagnolini della sua razza hanno spesso una corporatura molto magra, quindi era difficile pensare di nascondere quei chili di troppo sotto il pelo.

Così, dopo che Brittney Wilk l’ha adottata l’anno scorso, ha pensato di cambiare la vita della cagnolina in svariati modi. Ovviamente, una vita ricca di snack e gustosi spuntini non avrebbe fatto altro che danneggiare questa bellissima creatura: quindi Brittney ha deciso di trattare Abby come avrebbe trattato sé stessa, pensando per prima cosa alla sua salute.

Le fece seguire una dieta abbastanza rigida (pur con qualche strappo alle regole), integrandola con molto sano esercizio fisico. Dopo aver iniziato questo nuovo stile di vita, la salute di Abby era cambiata totalmente: la cagnolina si era trasformata in una versione più sana e più felice di sé stessa, perdendo ben 12 kg.

Ora è addirittura più adorabile ed è stata d’esempio per un altro cane di nome Angel, che in molti chiamavano “Polpetta” non solo perché amava mangiarle… ma soprattutto perché stava prendendo una forma praticamente tonda! Il segreto, per Brittany, è stato portare la piccola Abby in piscina quasi tutti i giorni: gli esercizi nell’acqua hanno aiutato a tonificarle il fisico. Ricordate che è sempre molto importante prendersi cura della salute dei vostri animali!

E se volete vedere la sua straordinaria trasformazione, vi invitiamo a guardarvi il video qui sotto