Milano sconvolta dall’accaduto eppure non è un caso isolato

Qualche guaito poi l’assordante botto, questo è quello che rimane di una vita a 4 zampe. L’ennesima vittima dell’uomo stupido e superficiale.

Milano, un caldo asfissiante quello di questi giorni, il piccolo Fido così lo chiameremo, è stato affidato alla proprietaria dell’appartamento dove si è consumata la tragedia dalla sua padrona che per pochi giorni era fuori città.

Al momento della disgrazia non c’era nessuno in casa, il cane era solo sul balcone, non un riparo dal sole, non un goccio d’acqua per dissetarsi non un angolo d’ombra.

Probabilmente non abituato a questo trattamento il poverino in preda al dolore fisico si è lanciato nel vuoto in cerca di salvezza.

Un guaito e poi il botto, così è finita la sua vita. I vigili, arrivati sul posto non hanno potuto far altro che far rimuovere il poverino. Una cosa però, è stata disposta l’autopsia perché se il grado di disidratazione rilevato sarà alto potrà indicarsi come caso di maltrattamento.

Sembra che la proprietaria dell’appartamento al momento non fosse in casa ma dice di aver lasiato la porta socchiusa per far si che il cane potesse rientrare. La porta era bloccata da uno stendino!

Sinceramente non oso immaginare la furia della proprietaria del cane al momento della notizia, a voi chiediamo di condividere per informare tutti che tenere un cane in balcone senza acqua e riparo è reato, chiamate il 112 immediatamente. Non è reato se tenuto temporaneamente con le dovute accortezze!

di Redazione 2