Nasconde un dolce segreto dopo l’abbandono della mamma

I cuccioli di animale, esattamente come noi esseri umani, appena nati si affidano alle loro madri per la ricerca di tutto: il cibo, le carezze, gli abbracci e soprattutto l’affetto materno. Ma Breeze, un pony di razza Dartmoor Hill, è rimasto purtroppo orfano e stava rifiutando di lottare per sopravvivere.

Il piccolo Breeze era stato trovato abbandonato nel Dartmoor National Park, il 24 maggio, quando aveva solo poche ore di vita da volontari del santuario per animali.

Aveva vagato per le strade, senza la madre, aveva fatto vari tentativi di succhiare latte dalle altre cavalle per nutrirsi probabilmente ma,  i soccorritori lo hanno trovato a terra ferito, denutrito e disidratato. Nonostante le numerosissime ricerche nella zona per trovare la cavalla che aveva partorito Breeze, purtroppo della sua mamma non c’era traccia.

Quando Breeze è arrivato al rifugio il veterinario che si è preso cura di lui, ha trascorso tre ore al suo fianco, gli ha messo una flebo di soluzione salina, un catetere, gli ha dato gocce di colostro, latte e farmaci.

Hanno provato con un biberon, aveva molto bisogno di ciucciare come un bambino. Nel “Santuario del Devon”, Il piccolo mostrava disagio, non riusciva a darsi pace per la sua solitudine.

I giorni seguenti smise anche di mangiare e di bere. Si stava lasciando morire per la mancanza della mamma. Può capitare, raramente ma può capitare.

Un volontario ha pensato di portare un grosso orsacchiotto al puledrino per farsi compagnia. L’idea sembrava essere geniale e infatti Breeza l’ha subito accettato.

L’orso gigante vive con Breeze nella sua stalla e il piccolo puledrino immerge il suo musetto nella sua pelliccia per trovare un dolce conforto. La direttrice del Santuario, Syra Bowden ha detto: “Purtroppo, il piccolo Breeze non ha la mamma che gli fa compagnia…  Anche se qui gli operatori lavorano tutto il giorno per prendersi cura di lui, non è proprio la stessa cosa. Di conseguenza, diamo sempre ai nostri puledrini orfani un peluche gigante come compagno, sono proprio come i neonati umani!”.

Breeze oggi riceve cure 24 ore su 24 da parte di tutto il personale del santuario, sembra che piano piano stia facendo grandi progressi! La direttrice ha detto ancora: “Breeze non è fuori dai guai, lo terremo d’occhio, ci prenderemo cura di lui tutti i giorni, faremo tutto il possibile per aiutarlo a crescere forte e sano e per fargli dimenticare questo brutto periodo”.

Guardate le dolci coccole di Breeze e del suo amico “teddy bear”:

Noi tutti teniamo le dita incrociate, speriamo che Breeze possa cominciare a vivere una vita serena! Lasciate un cuore per lui, condividete amici!