Nel tuo locale c’è un lurido cane meticcio e noi

 

Per questa signora, Marta Benetti, titolare del ristorante Nonno Egidio è un momento di vera gloria. Dopo aver ricevuto la lettera di tre giovani, entrati nel suo ristorante per prenotare un addio al celibato, si è ritrovata su tutti i social come eroina indiscussa.

I 3 sono entrati e usciti senza dire nulla, poi, hanno mandato una lettera spiegando che all’ingresso hanno visto il suo lurido cane meticcio passeggiare tranquillamente nel ristorante e schifati hanno preferito andare altrove, conteggiando 1040 euro che la signora ha perso.

Marta risponde pubblicamente ai giovani così poveri e di cattivo esempio, prima di tutto li riprende dicendo che le lettere si firmano, non è educato lanciare il sasso e nascondere la mano. Poi con un sorriso smagliante si dichiara felicissima di aver perso quei 1040 euro, nel suo locale sono ammessi cani e la sua Ariel è sicuramente la parte migliore dello staff.

 

Il web impazzisce per la signora, una montagna di complimenti e tanti nuovi clienti. La piccola Ariel avrà tante nuove amicizie con cui dividere le serate, sicuramente persone ben più ricche dei poveri pezzenti che pensano che i loro 1040 euro valgano l’amore e l’allegria che suscita un cane.

Facciamo tanti complimenti a Marta, con grande stima le auguriamo un buon proseguo nel suo ristorante e una parola compassionevole la rivolgiamo anche a quei poveri giovani che hanno un cuore e una cultura così misera. Speriamo che nel lungo cammino della vita che avete davanti voi possiate un giorno capire che pessima figura avete fatto.

Ricordatevi che è meglio avere un cane per amico che un amico cane, piccoli uomini!

 

di Redazione 2