Non sopportava più l’abbaiare del suo cane ma poi scopre che c’era un motivo

Se c’è una cosa che abbiamo detto e che continueremo a dire in eterno è che i cani sono incredibili! Ma non solo loro, tutti gli animali! Vogliamo raccontarvi questa storia perché è una di quelle che lascia una lezione importante  e che ci dimostra la fedeltà di un cane nei riguardi dell’uomo.

Risale a un po’ di tempo fa, precisamente al 1993, ma come vi abbiamo già detto, è una di quelle che non si dimentica. Quindi probabilmente qualcuno di voi già la conoscerà ma noi ve la raccontiamo, comunque con molto piacere. Una famiglia 3 anni prima ha adottato un cane di nome Papillion e lo hanno sempre considerato come uno di loro. 3 anni di gioie, d’amore, 3 anni di felicità. Ma dopo, è arrivata la piccola Rachel e tutto è cambiato. Dopo l’arrivo della neonata, Papillion cambiò. Prima era educato e dolce, adesso invece abbaiava di continuo e mordeva i mobili della casa.

La famiglia capì che il cane era geloso, non era più lui il centro della loro attenzione. Non c’era modo di fargli capire come stavano le cose, così avevano deciso di darlo via. Ma una sera accadde qualcosa, qualcosa di indimenticabile. Mentre la mamma faceva la doccia e la bimba dormiva, il cane iniziò ad abbaiare in un modo fastidioso. La donna non ce la faceva più, un’altra delle sue sfuriate e pensò che era meglio ignorarlo. Ma Papillion continuava, entrò addirittura in bagno, pur di attirare l’attenzione della sua mamma.

“Non potevo crederci! Alla fine ho messo l’accappatoio e l’ ho accontentato. Mi ha portato in camera della mia bambina, l’ho vista su quel letto, aveva il volto nero, non respirava più. Ho provato a rianimarla e ho chiamato l’ambulanza. I paramedici riuscirono a salvare la vita della mia bambina. In seguito mi hanno informato che Rachel soffriva di una malattia congenita che colpiva le vie respiratorie. E’ stato allora che ho capito perché Papillion so comportava così con lei. Cercava di avvertirmi, aveva capito che aveva qualcosa che non andava, non era geloso, la proteggeva. Se non fosse stato per lui, quella sera sarebbe morta…” racconta la donna

Oggi Rachel ha 24 anni e Papillion è stato il suo miglior amico e lo sarà per sempre. I cani sono degli esseri speciali e il loro istinto è infallibile. Riescono a percepire le cose molto prima di noi e c’è solo una cosa che possiamo fare, anzi che dobbiamo! Ed è fidarci di loro, sempre! Condividete questa storia e l’importante lezione che ci ha lasciato.