“Non ti avvicinare, lei è cattiva, ti morde”

Nel mondo succede spesso che le case s’incendiano e causano molti morti. Come quello che è successo tempo fa in America. La casa di un uomo prende fuoco e il proprietario muore, quando arrivano i vigili del fuoco, che spengono le fiamme dopo arrivano i paramedici dell’Elite EMS. Intorno a quella casa c’era un cane che girava a vuoto, e quando arriva il medico Ivan Courtney, i vigili gli dicono di non avvicinarsi perché era un cane cattivo e poteva mordere.

Il medico diffida di ciò che gli viene detto e si avvicina lo stesso al cagnolino. Dopo essersi avvicinato lentamente, scopre, invece, che era dolce, al contrario di ciò che dicevano. Dopo un po’ di ore scoprono che il cane era del proprietario di casa che era morto. I suoi famigliari  non vogliono saperne di tenerlo, per loro può andare anche nel canile. Il dottor Cortney non se la sente di abbandonarlo, allora decide di portarlo con se alla stazione dell’Elite EMS, tanto erano abituati ad avere degli amici a quattro zampe con loro, per rendergli le ore di lavoro meno pesanti.

In stazione avevano anche un altro cane di nome Humphrey, infatti erano preoccupati se avrebbero fatto amicizia o meno. Il loro problema si risolve subito perché diventarono subito grandi amici e compagni di gioco. La chiamarono Hope. Dopo qualche giorno, però, si resero conto che la spalla era dislocata, aveva parecchie fatture nel gomito e un legamento strappato. Il veterinario infatti gli consigliò di amputare la zampa. Hanno avuto modo anche di pensare che nella sua vita ha subito degli abusi.

Fortunatamente l’intervento è andato bene. Humphrey i giorni che Hope è stata ricoverata andava sempre a controllare la sua cuccia per vedere se tornava. Al ritorno a casa i due cani sono stati felici di rivedersi e di stare insieme per giocare di nuovo come prima.

Questa è una storia che parla di speranza, infatti Hope vuol dire speranza. Condividi per far sapere a tutti che nella vita la speranza è sempre l’ultima a morire.

di Lisa