Nuove accuse contro Giulia Calcaterra

Questa vicenda era stata già commentata in passato, quando Giulia Calcaterra era una velina sul bancone di Striscia la Notizia. Si era parlato allora di maltrattamenti e di una soppressione non necessaria del cane della ragazza, un bellissimo rottweiler. Allora era partita una denuncia da parte dell’Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente (AIDAA) ma le indagini avevano stabilito che l’animale era deceduto per una torsione gastrica.

a

La storia è tornata alla ribalta dopo che Lorenzo Croce ha deciso di riparlarne, spiegando i motivi che, secondo lui, escludono una morte per cause naturali. In base a queste nuove prove Lorenzo ha chiesto alla procura di Novara la riapertura delle indagini.

“Nel trasporto del cane dalla casa della ragazza allo studio del dottore (che si trova a Lainate) ci sono delle discordanze… tante cose che non quadrano. Voglio essere riascoltato in sede giudiziaria. Per noi la cosa importante è avere giustizia per quel povero cane. Non conta che si tratta di una persona famosa o di un cittadino comune. La popolarità di Calcaterra non c’entra nulla. Vogliamo scoprire la verità sulla morte di quel povero cane. Bisogna riaprire le indagini e lei dovrebbe essere cacciata dall'”Isola dei famosi”. Ricordiamoci che 5 anni fa è stata proprio la velina a dichiarare di aver soppresso il suo cane.”

C’è molta delusione e rabbia nelle parole di Lorenzo Croce. Noi speriamo che su questa vicenda si faccia presto luce e che il povero rottweiler abbia finalmente giustizia. Se Calcaterra ha sbagliato deve pagare… come devono fare tutti quelli che fanno del male a un animale, famosi o no.

Vi lasciamo al video