Parole forti al Costanzo Show

E così si arriva al salotto più famoso d’Italia, il signor Costanzo, non è una novità, ha una parte del cuore occupata dall’amore per gli animali, da sempre ha cani e gatti.

Tutta la sua rabbia si evince nel momento in cui la dottoressa Pais, dirigente della Clinica Duemari di Oristano, presenta i suoi due capolavori.

 

 

Palla è ormai famosa, venne rinvenuta con una testa enorme, le avevano messo un laccio al collo come collare da cucciola, mai rimosso o allargato la sua testa era terribilmente deformata.

Fu una cosa colossale l’interesse mediatico che suscitò la piccola, curata e riportata alla vita è diventata oggi l’assistente principale dei medici. Si alterna tra lavori di segreteria, sostegno agli amici animali sventurati e nel tempo libero si gode le coccole di tutti.

 

Si passa a freccia, il cane che circa un mese fa è stato trafitto da un arpione artigianale, costruito da un bracconiere e usato sulla povera bestia randagia…

Qui, Maurizio augura al bracconiere stesso di finire infilzato da una cosa del genere, l’applauso, meritatissimo, riempie la sala. Poi fa i complimenti alla dottoressa per il suo operato e lei, con la dolcezza che caratterizza ogni sua parola, afferma che..

 

 

“Io da sola non faccio nulla, se abbiamo salvato, in un anno, circa 200, tra cani e gatti, in difficoltà, è merito della squadra non solo mio!”Ci tiene a specificare che sono tutti randagi ma che sanno dare tanto amore, non è la razza che conta.

 

Poi punta il dico, con molta eleganza, verso questi aguzzini, in un momento come questo, sembra superfluo parlare di cani ma chiede di non sottovalutare, chi è capace di fare tanto male ad un animale è capace di farlo anche ad un essere umano!

Grazie a tutte queste persone che si adoperano per loro!

di Redazione 2