Perchè i gatti tricolore sono femmine?

I gatti tricolore hanno da sempre destato molta curiosità. Alcuni li chiamano anche “gatto tartaruga” o “calico”. Comunque che siano a pelo lungo o corto, queste colorazioni per lo più tendenti al bianco, arancione e nero, rendono i mici ancora più belli e speciali. Pensiamo di saperne davvero tutte sui gatti, eppure qualcosa potrebbe esserci sfuggito. Allora ecco un’importante considerazione da fare riguardo alla condizione di questi pelosetti adorabili.

Risultati immagini per gatti tricolore

Se il tricolore è una caratteristica che riguarda molte specie feline, la stessa cosa non si può dire riguardo al sesso.

Risultati immagini per gatti tricolore

Questa peculiarità, infatti, pare essere una prerogativa tutta al femminile. E il perchè risiede proprio in una spiegazione scientifica.

Risultati immagini per gatti tricolore

I gatti hanno 38 cromosomi divisi in 19 paia. Gli ultimi sono quelli che fanno di un pelosetto un maschietto o una femminuccia, a seconda che siano XX o XY. Ma il gene che regola la colorazione del pelo tricolore si trova su quello X. Così, essendo una combinazione di caratteri recessivi, solo qualora il gatto sia femmina si può dare vita ad una bellissima tricolore.

Risultati immagini per gatti tricolore

Sono rari, ma esistono, anche casi di maschi tricolore. Questi piccolini però hanno subito una mutazione genetica per cui hanno i 3 cromosomi XXY. Si tratta della sindrome di Klinefelter che purtroppo rende anche sterili. Parlando in questioni di numeri possiamo dire che il rapporto è di 1 a 3000; cioè 1 maschio ogni 3000 gatti tricolore e solo 1 su 10000 è anche fertile!

Immagine correlata

Condividi questa curiosità con i tuoi amici! Da amanti dei gatti sarà impossibile non essere interessati ad una tale spiegazione su come nasce un Tricolore.