Perché piaccio alle zanzare?

Se anche voi, come me, siete uno dei tanti “fortunati” che le zanzare prediligono come pasto, sono sicura che vi siete domandati tante volte perché la vostra pelle le attira mente la vostra compagna di stanza o vostro marito sembra essere invisibile per loro. Sembra impossibile ma alcune persone sono sistematicamente prese di mira dalle zanzare mentre altre non hanno quasi mai problemi.

Come voi, anche gli scienziati si sono messi la stessa domanda e sono arrivati alla conclusione che è il nostro odore che allontana o attrae le zanzare. Avete capito bene: l’odore è uno dei motivi… ma ce ne sono altri che cercheremmo ad elencarveli qui di seguito.

Il sudore

Uno studio condotto in Gran Bretagna ha evidenziato che l’acido urico, l’ammoniaca e l’acido lattico presenti nel nostro sudore sono un richiamo per le zanzare.

L’anidride carbonica

Quando respiriamo produciamo anidride carbonica con la traspirazione e con la respirazione. Le zanzare sono attirate e percepiscono l’anidride carbonica emessa da un corpo anche a 50 m di distanza. Le persone in sovrappeso ne producono una quantità maggiore e, per questa ragione, sono preferite dalle zanzare.

In questo caso troverete ulteriori approfondimenti sul perché alcune persone vengano punte più delle altre dalle zanzare

La birra

In uno studio pubblicato sul Journal of American Medicine è stato evidenziato che se si beve una lattina di birra, si diventa quasi subito il bersaglio delle zanzare, attirate dall’odore della nostra pelle modificata dall’alcool.

L’aglio

Al contrario delle cose che abbiamo detto fino ad adesso, l’aglio sembra tenere lontane le zanzare, anche se non ci sono studi scientifici che avvalorino questa ipotesi. Anche gli alimenti che contengono le vitamine del gruppo B (B1 e B6) e quelli con alta concentrazione di vitamina C ci rendono meno invitanti per le zanzare.

Il gruppo sanguigno

La genetica sembra svolgere, anche in questo caso, un ruolo fondamentale. Uno studio effettuato dai ricercatori dell’Institute for Biological Pest Control, ha evidenziato come le zanzare preferiscano le persone con il gruppo 0 a quelli con il gruppo B e A.

L’Attività sportiva

Se correte all’aperto avete il 50% possibilità in più di essere morsi dalle zanzare che percepiscono i cambiamenti che avvengono nel nostro sudore durante la corsa. A questo si aggiunge il fatto che, facendo movimento, si alza pure la temperatura del nostro corpo, una cosa gradita alle zanzare. Infatti, non è un caso se le zanzare che trasmettono la malaria pungono proprio le persone che hanno la febbre.