Perfino davanti agli occhi una scena del genere è difficile da credere

Ogni giorno ne sentiamo tante e oramai non ci meravigliamo più di quanta malvagità esista a questo mondo. Ma siamo felici che, nonostante ciò, esistano ancora persone con il cuore buono, incapaci di far soffrire il prossimo. Io credo che queste persone siano quelle destinate a cambiare il mondo. E dopo aver letto questa storia, mi darete ragione. Ditemi, qual’è la cosa di cui ha bisogno una macchina per poter percorrere i km? Esatto, LA BENZINA. Sapete che è così per ogni cosa? Ad esempio secondo me, L’AMORE è la benzina della vita.

I due angeli, protagonisti della storia che stiamo per raccontarvi, sono una donna di nome Glenn Greenwald e suo marito David Miranda. Sono famosi nel loro paese per l’esperienza che hanno come “salvatori di cani”. Tutto è iniziato più di 3 anni fa, quando mamma Glenn ha salvato Mabel, un cane molto vecchio che era stato abbandonato, vicino al bosco, sul ciglio della strada. Ed era lì che se ne stava, senza un briciolo di forza, era ferito, non poteva nemmeno alzarsi per spostarsi un po’ più indietro, quel poco necessario affinché non rischiasse che qualche macchina lo investisse.

In casa loro vivevano già altri 7 cani, tutti salvati dalla strada. Ma, nonostante ciò, quando David ha visto sua moglie entrare con quel flebile corpicino in braccio,  non si è opposto, anzi l’ha aiutata curarlo e lavarlo e poi insieme hanno deciso di adottarlo. Ma c’era una cosa a cui non avevano fatto caso… Mabel era in dolce attesa… il tanto atteso giorno del parto arrivò presto, tutto andò bene. Ma questa amorevole coppia aveva un problema, non riuscivano a separarsi da quei batuffolini. Poiché non potevano tenerli tutti, decisero di tenere i due più indifesi, i più piccini… Ormai erano i “salvatori degli animali”, questa esperienza gli aveva cambiato la vita e il volontariato iniziò ad essere una cosa quotidiana, una cosa indispensabile. Oggi, condividono la loro casa con 23 cani, tutti quanti salvati dal baratro della morte. Ma pensate sia finita qui?

Questi due umani ha fatto qualcosa di spettacolare… hanno deciso di ampliare le loro potenzialità, offrendo aiuto non solo ai cani senza casa ma anche ai loro umani, i senzatetto. Non so se vi è mai capitato di vedere una scena, come questa nella foto, nella vita reale. Questo qui amici è un legame vero, uno di quelli che non merita di essere distrutto. Non hanno nulla, se non l’amore incondizionato che provano l’uno per l’altro.

“Compassione, empatia e spirito di sacrificio, sono le giuste parole per definire il rapporto tra un senzatetto e un cane. Riuscite a crederci al fatto che un animale non ti abbandoni, nonostante non hai nulla? Non hai una casa dove lui possa stare al caldo e, soprattutto, non sei in grado di garantirgli un pasto ogni giorno. Un cane ti sceglie, un cane ti ama, un cane condivide la fame con te”, racconta Glenn.

Quando hanno iniziato a vedere queste ripetute scene, in ogni angolo della città, hanno deciso di fare qualcosa. Hanno investito tutto ciò che avevano in un progetto rischioso, senza sapere se avesse avuto successo. Non si sono preoccupati delle conseguenze ne del fallimento. Hanno costruito un ricovero per animali, uno di quelli che mai era esistito prima. Ha la stessa funzione di ogni altro rifugio, cioè accogliere i cani, curarli e cercare di farli adottare. Ma ha una cosa che lo differenzia, è un rifugio anche per esseri umani. Per tutti coloro che soffrono per la strada, lottando per una piccola quantità di cibo a cui, a volte, rinunciano per il proprio animale. Per tutti coloro che soffrono perché si sentono costretti ad abbandonare il loro cane al canile, pur di non farlo morire di fame.

E non ci crederete ma non è ancora finita qua… questi due angeli, non solo danno loro un posto dove stare, le cure necessarie e del cibo quotidiano ma li aiutano a riprendere in mano le redini della propria vita.

“Noi crediamo che, possano sostenersi a vicenda, cane e senzatetto ma anche senzatetto e senzatetto. Persone nella stessa situazione, tra cui può nascere un amicizia e del sostegno reciproco.”

Grazie alla collaborazione con un’agenzia, la CREAS, che si occupa dei senzatetto, Glenn e David trovano lavoro ad ognuno di loro. Non importa quale, pulizia, lavori manuali,  volontariato, anche senza retribuzione e una volta rimessi in piedi, la CREAS stessa trova loro un vero impiego. Aprono loro dei conti in banca e li aiutano a gestirli nel modo appropriato. Tutto ciò che vogliono è migliorare la loro vita e quella dei loro cani, o gatti.

“Spero che il nostro progetto possa ispirare tutto il mondo, hanno bisogno di noi”, conclude la coppia.

Cosa dire, un gesto più che meraviglioso, un gesto indescrivibile! Condividetelo amici, questi angeli meritano un nostro GRAZIE!

di Lisa