Poi ci si lamenta dei figli che crescono violenti!

Tra tutte le schifezze che abbiamo visto questa ci mancava! Che altro possiamo fare noi bestie a questi poveri animali! Con l’avanzare dei sistemi d’informazione le notizie riescono sempre di meno a rimanere nell’oscurità, per fortuna direi…

Questa pratica esiste dal lontano 1854, in Francia Germania e Stati Uniti i bovini sono “oggetti” di studio. Vengono utilizzati e torturati all’infinito. Poco tempo fa vi avevamo raccontato anche delle mucche gravide uccise nei mattatoi con il piccolo che si muoveva ancora. Bene anche questo è legale, tutto legale per loro! L’atrocità delle mucche fistulate è seguita ormai da molto tempo da attivisti che cercano di interrompere questa crudeltà. Possibile che il processo digestivo delle mucche sia da studiare su esseri senzienti?Per loro è semplice ricerca. Alcune insegnanti hanno organizzato una gita scolastica proprio per vedere attraverso le fistole e qui la bufera finalmente è scoppiata..

Le foto dei bambini che inserivano le mani nello stomaco dei bovini ha indignato il mondo, ancora di più il fatto che siano stati accompagnati dai genitori e insegnanti. Gli attivisti hanno infine rivelato che il buco nella pancia della mucca viva serve ai produttori di latte per stimolarle a produrre quantità maggiori di latte e non perchè ci sia una necessità effettiva.

Se questo è quello che insegniamo, se questo è il messaggi che i nostri figli percepiscono da noi…di cosa vogliamo lamentarci. Saranno inevitabilmente crudeli da adulti? Se nelle scuole, dove dovrebbero insegnare ben altro, trovano istruttivo inserire mani all’interno di animali vivi e doloranti, cosa sarà di questo nostro mondo? Di tutto quello in cui noi, amanti degli animali, speriamo? Ma c’è veramente differenza tra un cane, un gatto e un vitello? Una cosa la possiamo fare, CONDIVIDETEEEE