Poly la cagnolina cieca abbandonata su una panchina

La storia di Poly ha fatto il giro del mondo e ha commosso tantissime persone. La bellissima cagnolona è stata trovata su una panchina in mezzo a un parco. Il suo proprietario (che potremo definire tranquillamente aguzzino) l’ha portata lì e l’ha abbandonata. Poly era terrorizzata di quello che succedeva intorno a lei ma, nonostante questo, non ha provato a scappare quando ci siamo avvicinati a lei.

Abbiamo capito il motivo solo quando l’abbiamo raggiunta: Poly era cieca. Non vedeva niente e i rumori che sentiva intorno a lei le mettevano paura. Non sapeva dove si trovava… sentiva suoni sconosciuti e percepiva odori strani, mai sentiti prima. Probabilmente aveva passato la sua vita in uno scantinato a sfornare cuccioli.

Ecco il video racconto della storia di Poly

 

Dopo essere stata salvata Poly è ospitata da una volontaria con un cuore grande e poi, in seguito adottata. La sua nuova famiglia le ha dato tutto l’amore che si meritava. Tutto questo succedeva ad ottobre del 2015. Oltre ad essere cieca Poly soffriva anche di una malattia al cuore. Ha ricevuto le migliori cure ma, essendo anziana, alla fine la dolcissima cagnolina si è spenta nel 2016, a maggio.

Di lei sono rimaste le foto… e i ricordi che ha lasciato nel cuore di chi l’ha amata. Poly ci ha insegnato che con l’amore tutto si supera e che bisogna goderci le piccole cose nella vita. Adesso la cagnolina è volata nel cielo, e corre felice sul ponte dell’arcobaleno. Non soffre più e non sente più nessun dolore.

Non possiamo fare niente per cambiare il passato e quello che è successo a Poly ma possiamo cambiare il futuro di tanti cani che, come lei, subiscono abusi e maltrattamenti. Iniziamo dal non comprare più gli animali di dubbia provenienza, quelli venduti da allevatori senza scrupoli e, forse, qualcosa inizierà a cambiare.

di Redazione 1