Quattro cani randagi salvano una bambina di 7 giorni

A Purulia, una città indiana, quattro cani randagi si sono presi cura di una bimba nata da soli sette giorni, crudelmente abbandonata da genitori che non la volevano. I cani l’hanno protetta con tutte le loro forze e, se ciò non fosse successo, la piccola sarebbe potuta morire. La neonata venne tenuta sotto il severo controllo dei quattro angeli custodi a quattro zampe, fino a che una donna arrivò sul posto e salvò la bimba.

Con questo gesto splendido i cani hanno dimostrato per l’ennesima volta di essere un’ottima compagnia e che si possono comportar meglio di come fanno molte persone, come i genitori della bimba. La persona che salvò la piccola era un insegnante di nome Ulhas Chowdhury, che passeggiava nei pressi della sua abitazione.

Ecco il video racconto di questo straordinario salvataggio

All’improvvisò sentì il pianto di un bebè e decise di dare un’occhiata tra gli alberi e i cespugli, fino a che non vide i quattro cani scodinzolanti attorno alla neonata, avvolta in una copertina rosa pallido.

Subito avvertì le autorità, che prontamente corsero in suo aiuto, e nel frattempo i vicini di casa accorsero con del latte caldo per calmare il pianto della piccola. I cani inizialmente mostrarono i denti ma capirono subito che si trattava di persone buone. Le autorità portarono la neonata all’ospedale Deben Mahato Sadar, dove si scoprì la sua età e il suo peso, di soli 2,8 chili. Dei cani non abbiamo notizie certe ma sembra che gli animali si trovino presso un rifugio locale, in attesa di adozione.

La piccola venne tenuta sotto stretta osservazione in un reparto per bambini appena nati: tuttavia, anche se aveva lievi segni di ittero, non c’era proprio nulla da temere, stando alle parole del medico. Ulhas, durante l’intervista, raccontò tra le lacrime: “La piccola si chiamerà Sania, in onore del giorno in cui l’ho trovata. Se non fosse stato per i cani, ora sarebbe morta!”. La neonata ora è nel centro di adozione statale, in attesa che una famiglia la adotti quanto prima!